ULTIME NEWS
Home > Ciclismo > Tour of the Alps 2017, Scarponi non fa rimpiangere Aru: è vittoria a Innsbruck
Tour of the Alps 2017, Scarponi non fa rimpiangere Aru: è vittoria a Innsbruck
@Tourof_TheAlps

Tour of the Alps 2017, Scarponi non fa rimpiangere Aru: è vittoria a Innsbruck

Inserito all’ultimo momento nella startlist per sostituire l’infortunato Fabio Aru, Michele Scarponi riesce subito a non far avvertire l’assenza del leader sardo dell’Astana: è il marchigiano ad aggiudicarsi la prima tappa del Tour of the Alps 2017, battendo sul traguardo di Innsbruck un drappello di atleti avvantaggiatisi sull’ascesa finale verso Hungerburg.

Comincia la gara a tappe più attesa della Ciclismo Cup, uno degli ultimi appuntamenti in vista del Giro d’Italia. Si parte dall’Austria, dal Tirolo per la precisione, per questa prima frazione che misura 142 km e che presenta due Gran Premi della Montagna nella parte centrale e un arrivo in quota (a 848 metri) a Hungerburg. Diciotto le squadre al via a contendersi questa prima edizione di quello che era conosciuto fino allo scorso anno come Giro del Trentino.

Se la penisola italiana passa la Pasquetta all’insegna del bel tempo, i corridori impegnati al Giro delle Alpi si risvegliano sotto la neve e un clima piuttosto freddo. Ma lungo il tragitto le condizioni atmosferiche si mostrano assai clementi con la carovana. Appena quattro chilometri dopo la partenza, sono in sei ad andare in avanscoperta: Pasca Ackermann (Bora-Hansgrohe), Davide Ballerini (Androni-Sidermec), Nicola Bagioli (Nippo-Vini Fantini), Eugert Zhupa (Wilier-Selle Italia), Davide Orrico (Sangemini-MGKVis-Olmo) e Patrick Gamper (Tirol Cycling Team).

Dopo dopo 66 i battistrada vengono ripresi, ma subito in contropiede riparte un terzetto composto da Francesco Gavazzi (Androni-Sidermec), Iuri Filosi (Nippo-Vini Fantini) e Matthias Krizek (Tirol Cycling Team). A 30 km all’arrivo il vantaggio dei corridori di testa è superiore ai due minuti sul gruppo guidato dagli uomini della FDJ. Krizek perde contatto dai compagni di fuga a causa di un problema meccanico, così sono i due italiani a rimanere in testa ancora per un tratto: Gavazzi viene ripreso ai meno nove km al traguardo, Filosi si arrende cinquemila metri più avanti.

Si arriva ai piedi della salita finale verso Hungerburg. Ben Gastauer (Ag2R la Mondiale) il primo a forzare in testa al plotone, ma è il ritmo imposto da Kenny Ellisonde (Team Sky) a far decisamente più male a molti corridori. È il francese a spianare la strada, a un chilometro e mezzo al termine, al gallese Geraint Thomas (Team Sky), sul quale si riportano Michele Scarponi (Astana), Domenico Pozzovivo (Ag2R la Mondiale) ed Mattia Cattaneo (Androni-Sidermec), Dario Cataldo (Astana), Davide Formolo (Cannondale-Drapac).

A spuntarla nello sprint ristretto è Michele Scarponi, che torna alla vittoria quattro anni dopo l’ultima volta (era il GP Etruschi 2013). Del marchigiano la prima maglia di leader della corsa. Seconda e terza posizione per Geraint Thomas e Thibaut Pinot, quarta per Davide Formolo.

Clicca qui per rivivere la tappa trasmessa in diretta da Mondiali.net.

Ordine d’arrivo 1^ tappa:

1 Michele SCARPONI (ITA) AST 03:32:15
2 Geraint THOMAS (GBR) SKY 0
3 Thibaut PINOT (FRA) FDJ 0
4 Davide FORMOLO (ITA) CDT 0
5 Domenico POZZOVIVO (ITA) ALM 0
6 Dario CATALDO (ITA) AST 0
7 Mattia CATTANEO (ITA) ANS 4
8 Hugh CARTHY (GBR) CDT 8
9 Rohan DENIS (AUS) BMC 11
10 Damiano CARUSO (ITA) BMC 11
11 José MENDES (POR) BOH 13
12 Danilo CELANO (ITA) ITA 17
13 Pierre ROLLAND (FRA) CDT 17
14 Egan Arley BERNAL GOMEZ (COL) ANS 17
15 Emanuel BUCHMANN (GER) BOH 17
16 Davide VILLELLA (ITA) CDT 22
17 Torres agudelo RODOLFO (COL) ANS 22
18 Brent BOOKWALTER (USA) BMC 22
19 Luis León SANCHEZ (ESP) AST 22
20 Hubert DUPONT (FRA) ALM 26
21 Mikel LANDA MEANA (ESP) SKY 26
22 Damiano CUNEGO (ITA) NIP 26
23 François BIDARD (FRA) ALM 26
24 Fausto MASNADA (ITA) ANS 26
25 Ivan SANTAROMITA (ITA) NIP 26
26 Sergey FIRSANOV (RUS) GAZ 35
27 Sergio PARDILLA BELLON (ESP) CJR 35
28 Matteo BUSATO (ITA) WIL 42
29 Ivan ROVNY (RUS) GAZ 48
30 Nicholas SCHULTZ (AUS) CJR 56

Classifica generale:

1 Michele SCARPONI (ITA) AST 03:32:05
2 Geraint THOMAS (GBR) SKY 4
3 Thibaut PINOT (FRA) FDJ 6
4 Davide FORMOLO (ITA) CDT 10
5 Domenico POZZOVIVO (ITA) ALM 10
6 Dario CATALDO (ITA) AST 10
7 Mattia CATTANEO (ITA) ANS 14
8 Hugh CARTHY (GBR) CDT 18
9 Rohan DENIS (AUS) BMC 21
10 Damiano CARUSO (ITA) BMC 21
11 José MENDES (POR) BOH 23
12 Danilo CELANO (ITA) ITA 27
13 Pierre ROLLAND (FRA) CDT 27
14 Egan Arley BERNAL GOMEZ (COL) ANS 27
15 Emanuel BUCHMANN (GER) BOH 27
16 Davide VILLELLA (ITA) CDT 32
17 Torres agudelo RODOLFO (COL) ANS 32
18 Brent BOOKWALTER (USA) BMC 32
19 Luis León SANCHEZ (ESP) AST 32
20 Hubert DUPONT (FRA) ALM 36
21 Mikel LANDA MEANA (ESP) SKY 36
22 Damiano CUNEGO (ITA) NIP 36
23 François BIDARD (FRA) ALM 36
24 Fausto MASNADA (ITA) ANS 36
25 Ivan SANTAROMITA (ITA) NIP 36
26 Sergey FIRSANOV (RUS) GAZ 45
27 Sergio PARDILLA BELLON (ESP) CJR 45
28 Matteo BUSATO (ITA) WIL 52
29 Ivan ROVNY (RUS) GAZ 58
30 Nicholas SCHULTZ (AUS) CJR +1:06


Loading...

About Andrea Fragasso

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*