ULTIME NEWS
Home > Ciclismo > Nibali vince il Giro di Croazia 2017, ultima a Modolo: due successi nel segno di Scarponi
Nibali vince il Giro di Croazia 2017, ultima a Modolo: due successi nel segno di Scarponi

Nibali vince il Giro di Croazia 2017, ultima a Modolo: due successi nel segno di Scarponi

Nel segno di Michele Scarponi: Vincenzo Nibali (Bahrain-Merida) e Sacha Modolo (UAE Team Emirates) alzano le braccia al cielo nell’ultima giornata del Giro di Croazia 2017 andando a vincere la classifica generale e la sesta tappa e riuscendo in tal modo ad onorare la memoria del loro connazionale tragicamente scomparso.

Così come nella contemporanea Liegi vinta da Alejandro Valverde, il pensiero non può che andare a chi ci ha lasciato. E l’atmosfera che accompagna i corridori in quest’ultima giornata da Samobor a Zagabria non può che essere sommessa. C’è chi, però, ha una motivazione in più in gara: sono i corridori italiani che cercano di tutto di portare a casa un successo da dedicare allo sfortunato scalatore dell’Astana.

Chi riescono Sacha Modolo e Vincenzo Nibali, i grandi protagonisti di giornata. La frazione finisce in volata su un traguardo in leggera salita e manto stradale in lastricato. A trionfare con un vero assolo è Sacha Modolo, che rifila due secondi di distacco a tutti gli altri, imponendosi davanti al suo compagno di squadra Jan Polanc e a Boy Van Poppel (Trek-Segafredo). A lui la prima frazione, a lui l’ultima, segno che la condizione in vista del Giro si fa ogni giorno migliore. Nei dieci anche Marco Canola (Nippo-Vini Fantini) quinto, e Nicola Boem (Bardiani-CSF) settimo.

E poi c’è Vincenzo Nibali. Persa la leadership sul Monte Ucka, dove si è imposto lo spagnolo Jaime Roson, nuovo leader per soli due secondi, Vincenzo Nibali ribalta tutto grazie ai tre secondi di abbuono conquistati al traguardo volante. Così è sua la classifica generale con un solo secondo di vantaggio sul giovane iberico. A chiudere il podio, il ceco Jan Hirt (CCC Sprandi). “Questa vittoria è per Michele, per un grande amico, che per me è stato come un fratello“, le prime dichiarazioni dello Squalo a caldo.

Ordine d’arrivo 7^ tappa:

1 Sacha Modolo (Ita) UAE Team Emirates 3:16:52
2 Jan Polanc (Slo) UAE Team Emirates +0:02
3 Boy Van Poppel (Ned) Trek – Segafredo +0:02
4 Vincenzo Nibali (Ita) Bahrain – Merida +0:02
5 Marco Canola (Ita) Nippo – Vini Fantini +0:06
6 Felix Großschartner (AUT) CCC Sprandi – Polkowice +0:06
7 Nicola Boem (Ita) Bardiani – CSF +0:06
8 Daniel Auer (AUT) Team Felbermayr – Simplon Wels +0:06
9 James Knox (GBr) Team Wiggins +0:06
10 Jan Hirt (Cze) CCC Sprandi – Polkowice +0:09

Classifica generale:

1 Vincenzo Nibali (Ita) Bahrain – Merida 25:12:10
2 Jaime Roson Garcia (Esp) Caja Rural – Seguros RGA +0:08
3 Jan Hirt (Cze) CCC Sprandi – Polkowice +0:23
4 Felix Großschartner (AUT) CCC Sprandi – Polkowice +0:35
5 Jan Polanc (Slo) UAE Team Emirates +0:40
6 Kanstantsin Siutsou (Blr) Bahrain – Merida +0:59
7 Michal Schlegel (Cze) CCC Sprandi – Polkowice +1:23
8 James Knox (GBr) Team Wiggins +1:27
9 Jesper Hansen (Den) Astana Pro Team +1:38
10 Oscar Eduardo Sanchez Guarin (Col) Bicicletas Strongman +1:45


Loading...

About Andrea Fragasso

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*