ULTIME NEWS
Home > Calcio Estero > Bundesliga > DFB-Pokal: Bayern Monaco-Borussia Dortmund 2-3, harakiri alla bavarese e gialloneri in finale!
DFB-Pokal: Bayern Monaco-Borussia Dortmund 2-3, harakiri alla bavarese e gialloneri in finale!
Dembélé Bayern Monaco-Borussia Dortmund, DFB-Pokal.spiegel.de_

DFB-Pokal: Bayern Monaco-Borussia Dortmund 2-3, harakiri alla bavarese e gialloneri in finale!

Incredibile all’Allianz Arena: Bayern Monaco-Borussia Dortmund, che valeva l’accesso alla finale di DFB-Pokal, finisce 2-3 con il suicidio dei bavaresi!

I campioni di Germania in carica si gettano via e dimostrano di non essere affatto usciti dall’ “incubo del niente” in cui sono sprofondati una settimana fa nella nottataccia del Bernabeu: dopo la rimonta con disfatta contro il Real per 4-2 e il 2-2 stentato col Mainz, Lahm e compagni buttano letteralmente alle ortiche pure una qualificazione alla coppa di Germania che pareva cosa fatta. Al primo anno in terra tedesca lo spettro del fallimento non aleggia più ma s’è già materializzato davanti a Carletto Ancelotti, che non vince proprio dal 4-1 al Dortmund in Bundesliga di una ventina di giorni fa.

Il Dortmund sentitamente ringrazia e avanza in finale sfruttando il momento no dei rivali di sempre e vendicando – eccome! – il 4-1 in campionato e volando verso la quarta finale consecutiva del DFB-Pokal

Avvio poco pimpante del Bayern e Aubameyang per poco non approfitta della dormita di Lahm e Hummels. Nell’irriconoscibile difesa dei Roten la lama giallonera penetra come fosse ricotta e al 19’ trova il vantaggio: Javi Martinez confeziona un incredibile assist per Aubameyang, il gabonese colpisce il palo su Ulreich proiettato in uscita e Marco Reus ben appostato mette comodamente dentro il tap-in.

Al 28’ però il calciatore basco si fa perdonare e sugli sviluppi di un corner incoccia di testo per il pareggio bavarese. Il difensore centrale poco dopo prova a bissare, ma stavolta colpisce il palo. Poi, dopo un clamoroso rigore non concesso al Bayern (tocco di mano evidente di Papastathopoulos sul colpo di testa a botta sicura di Lewandowski) la squadra di Ancelotti riesce a raddoppiare con l’altro difensore centrale, l’ex Hummels, che segna su cross di Ribery.

A cavallo dell’intervallo proprio il grande ex Lewa spreca per due volte il colpo del tris che equivarrebbe al k.o. Altrettanto fa Robben: sono ben tre i tentativi dell’olandese, l’ultimo clamoroso visto il palo colpito praticamente a porta vuota.

Nel calcio alla fine succede che se sbagli tanto prima o poi vieni punito. E al Bayern accadde proprio questo: dopo aver a lungo ballonzolato come un sughero sotto i colpi del vento bavarese, il Dortmund rimette i piedi per terra e trova addirittura la forza di rimontare. Prima Dembélé fa piovere il pallone giusto ad Aubameyang che segna il 2-2; poi è lo stesso ex Rennes a firmare il 3-2 dopo l’erroraccio di Lahm a centrocampo.

Ancelotti spedisce in campo pure Müller e Douglas Costa, ma il Dortmund stavolta non capitola. Il periodo da incubo del Bayern prosegue: ora ai bavaresi non resta che… vincere la Bundes per evitare le lacrime.


About Alessandro Liburdi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*