ULTIME NEWS
Home > Ciclismo > Giro d’Italia 2017: tutti gli italiani al via
Giro d’Italia 2017: tutti gli italiani al via
Vincenzo Nibali vince il Giro d'Italia 2016. Foto: ANSA - PERI / DI MEO / ZENNARO

Giro d’Italia 2017: tutti gli italiani al via

È la nazione maggiormente rappresentata, come ovvio che sia nella corsa di casa: al Giro d’Italia 2017 – il Giro 100 – potremmo contare su una folta pattuglia di italiani: 48 le unità, scopriamo di chi si tratta.

Le maggiori attenzioni sono puntate su Vincenzo Nibali (Bahrain-Merida), che si presenta al via da campione uscente e alla caccia del tris. Nella sua squadra presenti altri cinque azzurri, pronti a dargli man forte: Valerio Agnoli, Manuele Boaro, Franco Pellizotti, Giovanni Visconti ed Enrico Gasparotto. Quest’ultimo cercherà di farsi trovare pronto per la gloria personale nelle frazioni intermedie che ben gli si adattano.

Abbiamo un secondo nome per la classifica generale, o perlomeno per una vittoria di tappa in salita: è Domenico Pozzovivo, capitano della Ag2R La Mondiale che schiera anche il buon Matteo Montaguti, recentemente a segno al Tour of the Alps. Vediamo cosa sarà in grado di fare ai fini della generale Davide Formolo (Cannondale-Drapac), decimo all’ultima Vuelta e giù protagonista due anni orsono al Giro con una vittoria in Liguria. In suo aiuto anche Davide Villella.

Tutta azzurra la Bardiani-Csf, che schiera come leader per le salite l’esperto Stefano Pirazzi, come capitano per le volate Nicola Ruffoni (fresco vincitore di due tappe in Croazia) e come attaccanti i vari Giulio Ciccone, Vincenzo Albanese, Nicola Boem ed Enrico Barbin. L’altra Professional italiana, la Wilier-Selle Italia, può contare sullo sprinter Jakub Mareczko e sul veterano Filippo Pozzato. Araba di licenza, ma italiana d’anima, la UAE Team Emirates schiera sei nostri connazionali: il velocista Sacha Modolo e il suo ultimo uomo Roberto Ferrari; Marco Marcato pronto a far bene nelle frazioni intermedie e Valerio Conti in quelle in salita; i giovanissimi Simone Petilli ed Edward Ravasi che cercheranno di stare al fianco dei capitani (Alberto Rui Costa in particolare).

Due uomini di casa nostra nell’Astana: Dario Cataldo e Paolo Tiralongo. In assenza di un capitano designato, potranno giocarsi le loro chances, oltre che supportare Tanel Kangert per un buon piazzamento. Nel Team Sky troviamo Salvatore Puccio e Diego Rosa: stare accanto ai leader Thomas e Landa è l’intento primario, ma chissà che se il torinese avrà anche modo di tentare un’incursione solitaria in salita. In Trek-Segafredo c’è l’ultimo vincitore della classifica a punti Giacomo Nizzolo, e ci sono anche i buoni Eugenio Alafaci e Marco Coledan.

In BMC figurano Manuel Quinziato, Daniel Oss ed Alessandro De Marchi, che dovranno stare al fianco a Tejay Van Garderen e Rohan Dennis. Stessa sorte per Daniele Bennati (Movistar), chiamato a supportare Nairo Quintana in pianura. La Quick Step Floors schiera il giovane Davide Martinelli e l’esperto scalatore Eros Capecchi: il primo sarà di supporto a Fernando Gaviria (ma nella sua breve attività da pro’ il figlio d’arte ci ha già fatto vedere interessanti colpi da finisseur), il secondo a Bob Jungels.

Due anche gli uomini della Bora-Hansgrohe: il velocista Matteo Pelucchi, che si dividerà le volate con il compagno Sam Bennett, e il cacciatore di fughe Cesare Benedetti. Simone Ponzi è l’unico rappresentante italiano nella CCC Sprandi e ha le possibilità di far bene in quelle tappe intermedie da sprint ristretto. Un solo uomo per la Dimension Data (il velocista Kristian Sbaragli) e per la LottoNL-Jumbo (Enrico Battaglin, che ha già vinto due tappe al Giro, ma che è alla ricerca di se stesso da due anni, sebbene sia chiamato a lavorare per Steven Kruijswijk).

Clicca qui per l’analisi del percorso. Clicca qui per la startlist. Clicca qui per l’analisi dei favoriti. Clicca qui per il focus sui velocisti al via. Clicca qui per il focus sui cacciatori di tappe. Clicca qui per la programmazione tv.  L’analisi delle squadre: Parte 1Parte 2Parte 3

Ecco l’elenco di tutti gli italiani al via del Giro 100.

BAHRAIN – MERIDA

1 NIBALI Vincenzo Italy
2 AGNOLI Valerio Italy
3 BOARO Manuele Italy
5 GASPAROTTO Enrico Italy
6 PELLIZOTTI Franco Italy
9 VISCONTI Giovanni Italy

AG2R LA MONDIALE

11 POZZOVIVO Domenico Italy
19 MONTAGUTI Matteo Italy

ASTANA PRO TEAM

22 CATALDO Dario Italy
27 TIRALONGO Paolo Italy

BARDIANI CSF

31 CICCONE Giulio Italy
32 ALBANESE Vincenzo Italy
33 BOEM Nicola Italy
34 MAESTRI Mirco Italy
35 PIRAZZI Stefano Italy
36 RUFFONI Nicola Italy
37 ANDREETTA Simone Italy
38 BARBIN Enrico Italy
39 ROTA Lorenzo Italy

BMC RACING TEAM
43 DE MARCHI Alessandro Italy
45 OSS Daniel Italy
46 QUINZIATO Manuel Italy

BORA-HANSGROHE
52 BENEDETTI Cesare Italy
57 PELUCCHI Matteo Italy

CANNONDALE-DRAPAC PRO CYCLING TEAM

61 FORMOLO Davide Italy
69 VILLELLA Davide Italy

CCC SPRANDI POLKOWICE

71 PONZI Simone Italy

MOVISTAR TEAM

114 BENNATI Daniele Italy

QUICK STEP FLOORS
132 CAPECCHI Eros Italy
137 MARTINELLI Davide Italy

DIMENSION DATA
147 SBARAGLI Kristian Italy

TEAM LOTTO NL – JUMBO

162 BATTAGLIN Enrico Italy

TEAM SKY
177 PUCCIO Salvatore Italy
178 ROSA Diego Italy

TREK-SEGAFREDO

192 ALAFACI Eugenio Italy
194 COLEDAN Marco Italy
196 NIZZOLO Giacomo Italy

UAE – TEAM EMIRATES
202 MARCATO Marco Italy
203 CONTI Valerio Italy
204 FERRARI Roberto Italy
206 MODOLO Sacha Italy
207 PETILLI Simone Italy
209 RAVASI Edward Italy

WILIER-SELLE ITALIA

211 POZZATO Filippo Italy
213 BUSATO Matteo Italy
214 FONZI Giuseppe Italy
216 MARECZKO Jakub Italy


Loading...

About Andrea Fragasso

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*