ULTIME NEWS
Home > Calcio Estero > Ligue 1, il punto dopo la 35ª: Monaco, che favore dal Nizza! Il titolo prende la via del Principato
Ligue 1, il punto dopo la 35ª: Monaco, che favore dal Nizza! Il titolo prende la via del Principato
Balotelli, Nizza-Psg, Ligue 1. lequipe.fr

Ligue 1, il punto dopo la 35ª: Monaco, che favore dal Nizza! Il titolo prende la via del Principato

Una sentenza forse decisiva: il 3-1 del Nizza sul Psg di Unai Emery recapita un regalone al Monaco, capolista della Ligue 1 e ora più vicino al titolo.

Un favore fra rivieraschi, visto che fra Anglois e biancorossi del Principato esiste un rapporto di vicinato, che sarebbe più corretto chiamare rivalità. Il 4-0 dello scorso settembre in cui la squadra di Lucien Favre passeggiò sulla corazzata di Leonardo Jardim lo certifica. Allora fu un Balotelli portentoso a suggestionare con una doppietta gli Aquilotti della Côte d’Azur.

Ora come allora è Super Mario il mattatore della serata che ha steso i campioni di Francia in carica: Balotelli ha infatti segnato il gol che ha sbloccato la partita con un gran sinistro che non ha lasciato scampo a Trapp. La gara è poi finita 3-1 frutto delle reti di Pereira e Donis per i rossoneri e di Marquinhos per il Psg.

Il Nizza però non è più in lizza per il titolo e al massimo ha potuto consolidare la 3ª posizione a quota 77 punti, portandosi a 3 punti di distanza proprio dai Parisiens, che ora rischiano in caso di altro passo falso di finire addirittura defraudati del posto diretto per la Champions.

Il Nizza dunque non è più in corsa per la Ligue 1, si diceva: già, perché da settembre a oggi la storia in vetta alla Ligue 1 è decisamente cambiata, con la banda di Falcao e soci che ha fatto letteralmente traballare e impazzire le difese di tutta la Francia (e anche d’Europa, chiedere a City e Dortmund, solo per fare un esempio).

Ora, i rossoneri nizzardi hanno offerto al Monaco capolista la testa dell’avversaria più insidiosa: quel Psg che, dopo il tracollo dell’Allianz Riviera, dista tre lunghezze dai biancorossi, che devono pure recuperare una partita.

Insomma, dalle parti del Principato possono quasi festeggiare la festa per un titolo nazionale che manca dal 2000 (anno del settimo e ultimo titolo transalpino). A tre giornate dalla fine della Ligue 1, dunque, la squadra di Jardim ha la testa più sgombra per pensare alla semifinale di Champions contro la Juventus.


Loading...

About Alessandro Liburdi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*