ULTIME NEWS
Home > Calcio Italiano > Serie A: Inter, una crisi infinita; pure i tifosi la abbandonano. Saranno 180′ di supplizio
Serie A: Inter, una crisi infinita; pure i tifosi la abbandonano. Saranno 180′ di supplizio
Inter contestata, Serie A. Twitter

Serie A: Inter, una crisi infinita; pure i tifosi la abbandonano. Saranno 180′ di supplizio

Inter, un supplizio senza fine. Destinato, anzi, a finire il 28 maggio. Mancano 180’ alla fine di una delle stagioni più nere della storia nerazzurra.

Una crisi infinita che è stata messa ancor più in luce dall’ennesima disfatta interna, quella col Sassuolo. Le sconfitte consecutive con quella di ieri a San Siro sono 4, la serie senza vittorie ha toccato quota 8, un record tanto pesante quanto tetro.

Il paradosso è che tutto è partito da quel mirabolante 7-1 all’Atalanta che aveva lanciato in orbita tutto il progetto-Pioli: con una squadra finalmente liberata da ogni tara mentale, un gruppo che pareva unito e una società che sembrava presente.

E invece niente: come neve al sole l’ Inter degli ultimi due mesi e mezzo ha compiuto un autentico calvario, uno spettacolo indecoroso per disperazione ed esasperazione dei suoi tifosi. Gli stessi che oggi hanno insultato con grande civiltà ma soprattutto con durezza una squadra senza attributi e senza quadra.

Cori si sono levati solo per l’ex tecnico Pioli, esonerato in settimana senza alcuna avvisaglia e dopo aver incassato il beneplacito della dirigenza. Per il resto un San Siro surreale ha assistito all’ennesima sconfitta stagionale dell’ Inter, dopo che la Curva Nord al 20’ aveva abbandonato in massa ed era stato calato un enorme telo bianco con la scritta “Stagione 2016/2017: stendiamo un velo pietoso”.

Ci sono due precedenti di una striscia così negativa: uno vecchio 35 anni, uno quasi 70. La prima serie è nel 1947-48, la seconda del 1981-82. Un incubo insomma che i tifosi nerazzurri vivono ogni 35 anni. E che sperano di non rivivere più per un pezzo.

Questa Inter insomma è da rifondare. Nonostante una proprietà nuova di zecca e la promessa di investimenti massicci sul mercato, a Milano sponda nerazzurra sperano solo che passino presto queste ultime due settimane. Poi il rompete le righe, l’estate e soprattutto il mercato dovranno ridare un’anima a una squadra apparsa ectoplasmatica e inconsistente. Come un velo pietoso, insomma: sull’ Inter.


Loading...

About Alessandro Liburdi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*