ULTIME NEWS
Home > Ciclismo > Euskadi Murias, nuova Professional spagnola nel 2018
Euskadi Murias, nuova Professional spagnola nel 2018

Euskadi Murias, nuova Professional spagnola nel 2018

Dalla stagione 2018 il cast di squadre Professional si arricchirà di un nuovo nome: è la Euskadi Murias, formazione basca che è in procinto di acquisire la licenza per far parte della seconda divisione del ciclismo.

Era il 2013 quando la storica Euskaltel Euskadi, storica compagine basca, chiudeva i battenti a causa di problemi finanziari dopo due decenni di permanenza ad alti livelli nel panorama internazionale. Quelle maglie arancioni, guidate in ammiraglia da Miguel Madarriaga e Igor Gonzales de Galdeano, furono capaci di vincere tre tappe al Giro d’Italia, quattro al Tour de France e quattordici alla Vuelta a Espana, infiammando le salite di mezza Europa grazie ai vari Inigo Cuesta, Roberto Laiseka, David Etxebarria, Haimar Zubeldia, Iban Mayo, Samuel Sanchez, Mikel Nieve, Mikel Landa.

Da allora la Spagna è rimasta con un solo team WorldTour, la Movistar, ed uno Professional, la Caja Rural-RGA Seguros. Ma dal prossimo anno a queste si aggiungerà la Euskadi Basque Country Murias, nata nel 2015 all’interno del circuito Continental e desiderosa di effettuare il salto nel vero professionismo dopo tre stagioni.

Jon Odriozola il grande capo del nuovo progetto basco, Javier Etxarri il general manager e Ruben Perez Moreno e Jose Manuel Garcia i direttori sportivi che guidano un roster attualmente composto da quattordici atleti. Nella sua breve vita ha avuto modo di prendere parte alle principali corse del calendario nazionale spagnolo, mettendosi in evidenza con alcuni dei suoi atleti. Uno di questi, Jon Ander Insausti, è attualmente un membro della Bahrain-Merida nel WorldTour.

L’obiettivo è ricreare un forte team basco in gradi di poter competere con i grandi d’Europa per i prossimi decenni. E la Vuelta a Espana ha già assicurato alla Euskadi Murias una wild card per il 2018.


Loading...

About Andrea Fragasso

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*