ULTIME NEWS
Home > Ciclismo > Giro della California 2017, Talansky primo sul Mt. Baldy
Giro della California 2017, Talansky primo sul Mt. Baldy

Giro della California 2017, Talansky primo sul Mt. Baldy

È Andrew Talansky ad imporsi sul Mt. Baldy, traguardo in salita della 5^ tappa del Giro della California 2017: lo statunitense della Cannondale-Drapac giunge all’arrivo a braccetto con Rafal Majka (Bora-Hansgrohe) e lo batte in volate. Il polacco, però, resta in vetta alla classifica generale.

Si tratta della frazione più temuta dagli scalatori perché prevede, lungo i 125 km che partono da Ontario, le scalate al Glendora Ridge in apertura (9.2 km al 6.8%), al Glendora Mountain a 50 km alla conclusione (12.6 km al 5.1%) e infine all’ormai tradizionale Mt. Baldy (8.1 km all’8.4%) con cui si conclude la tappa.

Tappa apertasi con la fuga composta da Matteo Trentin e Jack Bauer (Quick Step Floors), Greg Henderson e Daniel Jaramillo (UnitedHealthcare), Evan Huffman e Rob Britton (Rally Cycling), Peter Kennaugh (Team Sky), Lennard Hofstede (Team Sunweb), Reinardt Janse Van Rensburg (Dimension Data), Bert-Jan Lindeman (LottoNL-Jumbo), Yoann Bagot (Cofidis) e Artyom Zakharov (Astana).

Ma nessuno di loro riesce ad arrivare alla meta perché il gruppo li risucchia prima di affrontare l’ultima ascesa. Ed è su queste rampe finali che si decide tutto, sebbene i distacchi risultino essere piuttosto controllati. Ad avere la meglio è Andrew Talansky, la cui vittoria vale doppio: lo scalatore a stelle e strisce torna ad alzare le braccia al cielo dopo un anno, mentre la sua squadra, la Cannondale-Drapac, festeggia di nuovo in una prova del WorldTour a distanza di due anni dal successo di Davide Formolo nella tappa di La Spezia al Giro 2015.

Talansky arriva con lo stesso tempo del leader della classifica generale – che tale rimane – Rafal Majka, mentre appena due secondi più dietro giunge George Bennett (LottoNL-Jumbo). In classifica il distacco tra il polacco e l’olandese è di sei secondi, mentre Talansky risale in quarta posizione a 44″. La prossima tappa potrebbe rivelarsi decisiva: c’è la cronometro di 23 km a Big Lear Lake.

Ordine d’arrivo 5^ tappa:

1 Andrew TALANSKY USA CDT 29 3:43:15
2 Rafal MAJKA POL BOH 28 +0
3 George BENNETT NZL TLJ 27 +2
4 Ian BOSWELL USA SKY 26 +5
5 Brent BOOKWALTER USA BMC 33 +8
6 Sam OOMEN NED SUN 22 +20
7 Lachlan MORTON AUS DDD 25 +27
8 Tao GEOGHEGAN HART GBR SKY 22 +40
9 Robert GESINK NED TLJ 31 +40
10 Sepp KUSS USA RLY 23 +56

Classifica generale:

1 Rafal MAJKA POL BOH 28 19:47:57
2 George BENNETT NZL TLJ 27 +6
3 Ian BOSWELL USA SKY 26 +25
4 Andrew TALANSKY USA CDT 29 +44
5 Lachlan MORTON AUS DDD 25 +49
6 Brent BOOKWALTER USA BMC 33 +1:02
7 Sam OOMEN NED SUN 22 +1:14
8 Robert GESINK NED TLJ 31 +1:31
9 Tao GEOGHEGAN HART GBR SKY 22 +1:34
10 Vegard Stake LAENGEN NOR UAD 28 +1:50


Loading...

About Andrea Fragasso

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*