ULTIME NEWS
Home > Altri Sport > Internazionali d’Italia 2017, la regina è Svitolina: Halep al tappeto in tre set
Internazionali d’Italia 2017, la regina è Svitolina: Halep al tappeto in tre set
Svitolina Internazionali d'Italia 2017

Internazionali d’Italia 2017, la regina è Svitolina: Halep al tappeto in tre set

Internazionali d’Italia 2017, la nuova regina del Foro Italico è Elina Svitolina. In finale la numero 11 Atp ha domato 46 75 61 la rumena Halep.

Per la 22enne tennista di Odessa quello di Roma è l’ottavo titolo in carriera, sicuramente il più prestigioso: un trofeo che giunge dopo le affermazioni a Taipei City, Dubai e Istanbul. La Svitolina succede così nell’albo d’oro del torneo a Serena Williams, vincitrice dell’edizione 2016, e lunedì si alzerà vedendo il suo nome nella sesta posizione della classifica mondiale, best ranking personale.

La Svitolina è stata capace di vincere il primo scontro diretto contro Simona Halep dopo due affermazioni della rumena (nel 2013 al Tournament of Champions di Sofia; poi in Fed Cup nel 2014 a Budapest).

Una vittoria sontuosa, nonostante le difficoltà del primo set, con la rumena numero 4 del mondo a dettare legge e mettere in difficoltà la Svitolina. 5-2 in un amen, e poi dopo una piccola reazione dell’ucraina, 64 definitivo.

Nel secondo set si cambia registro, con Halep che dormicchia un po’ e va sotto 3-1. Nonostante il servizio strappato e il 3-3 momentaneo, Svitolina brekka alla grande per il 5-3. Sembra approssimarsi subito il terzo set e invece diventa una gara di nervi, con Halep a giocare come un gatto col topo e la Svitolina che crolla con palle fuori e dritti facili a rete. La numero 4 arriva fino al 5-5 nonostante un guaio al piede destro che la costringe a chiamare il Medical Time Out; negli ultimi due game la rumena crolla e SVitolina firma il 75 che riapre tutta la faccenda.

Il terzo set vede una Halep in difficoltà evidente, che va sotto 3-0 addirittura in 12’. La 25enne di Costanza non riesce più a giocare con convinzione, sbatte con le palle incrociate e sbaglia all’inverosimile dritti e rovesci. La Svitolina ci mette pochissimo per chiudere la faccenda sul 61. Una sconfitta che pareva vicina si materializza in vittoria; l’ucraina di Odessa sfata il tabù-Halep e sale sul tetto di Roma.


Loading...

About Alessandro Liburdi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*