ULTIME NEWS
Home > Calcio Italiano > Il calcio italiano dice addio all’ex arbitro Stefano Farina: aveva 54 anni
Il calcio italiano dice addio all’ex arbitro Stefano Farina: aveva 54 anni
Stefano Farina, ex arbitro italiano. radiogold

Il calcio italiano dice addio all’ex arbitro Stefano Farina: aveva 54 anni

Il calcio italiano piange Stefano Farina. L’ex arbitro, responsabile della commissione arbitrale della Serie B, è scomparso oggi a 54 anni.

L’ex fischietto della sezione di Novi Ligure era malato da tempo, ma per tutelarne la privacy come richiesto dalla famiglia, la notizia della malattia non era mai trapelata. Residente a Ovada fino al 2002, l’anno successivo Stefano Farina aveva spostato la sua residenza a Roma. La morte è avvenuta invece a Genova.

Si è appreso della notizia con l’annuncio ufficiale apparso sul sito dell’AIA, l’Associazione Italiana Arbitri: «All’età di 54 anni, improvvisamente, ci ha lasciato l’ex arbitro internazionale ed attuale Responsabile della CAN B, Stefano Farina. Arbitro della Sezione di Novi Ligure dal dicembre del 1979, ha debuttato in Serie A nel gennaio del 1995 dirigendo complessivamente 236 gare della massima serie e 117 di Serie B. Ha diretto due finali di Supercoppa Italiana e la finale di Supercoppa Europea del 2006. Osservatore UEFA, è stato Rappresentante degli arbitri in attività e Responsabile della CAN D e della CAN PRO».

Il debutto per Stefano Farina giunse il 22 gennaio 1995 in Foggia-Reggiana. Le finali di Supercoppa Italiana arbitrate furono Lazio-Inter del 2000 e Juventus-Parma del 2002. La Supercoppa Europea in questione fu quella disputata fra Barcellona e Siviglia.

«Il Presidente dell’AIA Marcello Nicchi ed il Vice Narciso Pisacreta, insieme ai componenti del Comitato Nazionale, al Responsabile del Settore Tecnico Arbitrale Alfredo Trentalange, ai Responsabili degli Organi Tecnici Nazionali, ai Componenti della CAN B, Cristiano Copelli e Gabriele Gava, anche a nome dei 35.000 arbitri italiani, esprimono alla famiglia di Stefano profondo cordoglio e vicinanza. Si uniscono il Segretario dell’AIA Francesco Meloni, il Vice Segretario Massimo Solfanelli, il Responsabile della Segreteria della CAN B Davide Garbini, il Direttore Responsabile della Rivista “l’Arbitro” Carmelo Lentino, i Coordinatori della redazione e tutto il personale FIGC in forza all’Associazione Italiana Arbitri».

Queste invece le dichiarazioni dello stesso Nicchi, segnato dalla prematura scomparsa del collega: «Perdiamo un professionista meticoloso, a tratti puntiglioso ma anche simpaticamente giocoso; un grande arbitro ed un grandissimo dirigente, maestro formatore. Un padre, un marito e un amico, esemplare».


Loading...

About Alessandro Liburdi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*