ULTIME NEWS
Home > Calcio Italiano > Serie B, playoff: Benevento-Spezia 2-1, gli Stregoni si regalano il Perugia
Serie B, playoff: Benevento-Spezia 2-1, gli Stregoni si regalano il Perugia
Benevento-Spezia, playoff Serie B. laprese

Serie B, playoff: Benevento-Spezia 2-1, gli Stregoni si regalano il Perugia

Nel secondo preliminare dei playoff di Serie B il Benevento piega 2-1 lo Spezia e conquista la semifinale contro il Perugia. A segno Puscas, Ceravolo e Nenè.

Dopo una prima stagione di Serie B straordinaria continua dunque il sogno sannita della promozione in Serie A: la squadra di Marco Baroni, tornata pimpante nelle ultime settimane dopo una fase di appannamento, è tornata a macinare gioco e gol mettendosi dunque alle spalle il rischio rappresentato dallo Spezia di Mimmo Di Carlo, che si ferma al quarto anno consecutivo durante i playoff (l’anno scorso arrivò fino alla semifinale, poi persa col Trapani).

Primo squillo per lo Spezia: un rimpallo favorisce Vignali che però di sinistro spedisce sul fondo. Al 14’ il Benevento si fa pericoloso, con Chichizola che rischia di trascinarsi il pallone oltre la linea su un cross di Lopez. L’argentino in effetti l’errore commette: sarebbe gol dei sanniti, ma né l’arbitro Manganiello né l’addizionale di porta assegnano il gol del vantaggio beneventano.

Al 21’ potrebbe esserci la seconda svolta al Vigorito dopo quella fallita sette minuti prima: Djokovic entra fallosamente su Eramo, è rigore che però Ceravolo fallisce grazie alla poderosa respinta di Chichizola.

La punta ex Ternana però si rifà immediatamente pochi secondi dopo: al 22’ Viola crossa e Ceravolo stacca in maniera imperiale per siglare l’1-0 Benevento. La squadra di Baroni due minuti dopo serve il micidiale uno-due, visto che al 24’ Puscas indovina una gran botta di destro che si deposita in fondo al sacco.

Nella ripresa lo Spezia subito con Giannetti che però non centra il bersaglio. Gli Aquilotti riescono però a riaprire i giochi al 24’ con Nenè, che con una botta improvvisa sorprende Cragno dalla distanza per il gol che accorcia le distanze sul 2-1.

Nel forcing finale ci prova dapprima Mastinu (con Cragno stavolta attento); ai liguri poi non viene concesso un rigore solare per un fallo di Ciciretti (entrato in campo seppur acciaccato nel corso della ripresa) su Fabbrini. Lo Spezia poi resta in dieci uomini, al 78’, per il doppio giallo sventolato in faccia a Vignali.

Nonostante l’uomo in meno la squadra di Di Carlo tenta il tutto per tutto ma il risultato non cambia: è il Benevento a festeggiare. Sabato 27 alle 20.30 sfida d’andata al Vigorito contro il Perugia; ritorno alla stessa ora martedì 30 al Curi.


Loading...

About Alessandro Liburdi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*