ULTIME NEWS
Home > Coppe Europee > Europa League, la finale: anteprima Ajax-Manchester United
Europa League, la finale: anteprima Ajax-Manchester United
Mourinho allenatore Manchester United. theguardian.com

Europa League, la finale: anteprima Ajax-Manchester United

Eccola qui, la finale di Europa League edizione 2016/17: da una parte l’euforia dei Lancieri; dall’altra lo shock vivo dei Devils. Anteprima Ajax-Manchester United.

La Manchester del calcio e tutto il resto del mondo del pallone è sotto choc per l’attentato kamikaze al concerto di Ariana Grande che ha causato 22 morti, perlopiù giovani. L’ennesima tragedia rivendicata dall’Isis che ha fatto ripiombare nell’incubo l’Occidente: ad essere colpita questa volta è stata Manchester, capitale della prima Rivoluzione Industriale e oggi fucina di derby prestigiosi e gloriosi fra Devils e Citizens.

Per la squadra di José Mourinho la sfida di Solna è diventata ben più di una semplice partita, o di una finale europea – seppur minore – giocata dopo anni di anonimato: per lo United c’è una normalità da riconquistare a tutti i costi e ci sono morti da onorare davanti all’ennesima tragedia che ha fatto risprofondare tutta l’Inghilterra nel pieno panico.

Dall’altra parte invece c’è un Ajax che torna a disputare una finale europea, seppure della seconda competizione continentale, 21 anni dopo l’ultima volta, quando nella finale Champions di Roma la Juventus trionfò ai calci di rigore.

L’Ajax avrebbe voluto fronteggiare il beniamino di un tempo Zlatan Ibrahimovic, che invece non ci sarà per il famoso infortunio e che sta continuando la sua fase di riabilitazione negli USA.

Il tutto in una città, la capitale svedese Stoccolma, recentemente colpita dal terrorismo e ora ancor più ultra blindata. Un’atmosfera, dunque, che col calcio non c’entra davvero niente ma che è anche di doveroso e opportuno rispetto contro l’ennesima grande tragedia collettiva portata nel cuore dell’Occidente.

Queste le dichiarazioni di Peter Bosz, tecnico dei Lancieri di Amsterdam: «Se i miei giocatori non fossero nervosi li avrei già mandati di corsa dal medico, soprattutto perché è la loro prima finale. Essere nervosi è perfettamente normale, dovrò solo assicurarmi che i nervi non abbiano la meglio su di loro. Se riusciremo a imporre il nostro gioco, avremo una chance di battere il Manchester United. [I miei giocatori] sono giovani e dovrò prepararli al meglio. È questo che rende interessante il mio lavoro».

Non ha invece parlato José Mourinho, dopo che l’UEFA ha accettato la richiesta del Manchester United di annullare la conferenza stampa, inizialmente prevista per martedì pomeriggio. Questo il comunicato rilasciato dal club da cui si evincono pure le opinioni dello Special One: «Siamo molto tristi per i tragici eventi di ieri sera. Non ci togliamo dalla testa e dal cuore le vittime e le loro famiglie. Abbiamo un lavoro da fare e dobbiamo andare in Svezia per completarlo. È un peccato non poter viaggiare con l’allegria che ci accompagna sempre prima di una grande partita. Anche se sono qui da poco, so che la gente di Manchester sarà molto unita».

DIRETTA TV: La partita sarà trasmessa in diretta e in alta definizione su Sky Sport 1 HD, Sky Supercalcio HD, Sky Calcio 1 HD e Sky Sport Mix HD.

PROBABILI FORMAZIONI

AJAX (4-3-3): Onana; Veltman, Sanchez, De Ligt, Riedewald; Klaassen, Schone, Ziyech; Traore, Dolberg, Younes. Allenatore: Bosz.

MANCHESTER UNITED (4-3-3): Romero; Valencia, Jones, Blind, Darmian; Carrick, Herrera, Pogba; Lingard, Rashford, Mkhitaryan. Allenatore: Mourinho.


About Alessandro Liburdi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*