ULTIME NEWS
Home > Calcio Italiano > Serie A, 38ª giornata: manite da congedo di Inter e Torino; la Fiorentina si salva col Pescara
Serie A, 38ª giornata: manite da congedo di Inter e Torino; la Fiorentina si salva col Pescara
Perisic-Eder Inter-Udinese, Serie A. eurosport

Serie A, 38ª giornata: manite da congedo di Inter e Torino; la Fiorentina si salva col Pescara

Ultime goleade della stagione in Serie A: vincono con manita sia l’Inter che il Torino contro Udinese e Sassuolo. La Viola evita la figuraccia col Pescara.

CROTONE-LAZIO e PALERMO-EMPOLI.

CAGLIARI-MILAN 2-1 (oggi alle 12.30). Brutta figura del Milan nell’ultima stagionale: rossoneri già con la pancia piena dopo la conquista dei preliminari di EL e già in vacanza nel catino soleggiato del Sant’Elia, impianto che dopo 47 anni chiude per la demolizione.
Il Cagliari si prende la scena col gol di Joao Pedro; il giovanissimo portiere dei sardi ma scuola Milan Luca Crosta, classe ’98, diventa l’eroe dello stadio parando un rigore a Bacca; dal dischetto poi successivamente Lapadula segna, ma in pieno recupero al 93’ Fabio Pisacane segna il suo primo gol in Serie A.

INTER-UDINESE 5-2. L’Inter si congeda nel miglior modo possibile dal suo pubblico, salutando l’ennesima stagione a metà fra disgrazia e grottesco travaglio, siglando la seconda vittoria consecutiva dopo l’1-3 alla Lazio.
Nel nettissimo 5-2 all’Udinese si mettono in luce il positivo Eder (doppietta) e Ivan Perisic (un gol e due assist); in gol anche Brozovic e Nagatomo – anche se per le regole Uefa sarà un autogol di Angella. Per i bianconeri friulani di Delneri il rompete le righe è preceduto dal primo gol in Serie A di Balic per il momentaneo 4-1 e di Zapata in pieno recupero. San Siro ha salutato Carrizo e Palacio, giunti a fine carriera, che salutano la Serie A.

FIORENTINA-PESCARA 2-2. Partita a dir poco surreale al Franchi dove la Fiorentina, nel giorno degli addii polemici di mister Paulo Sousa e del suo capitano Gonzalo Rodriguez, rischia di fare la frittata contro l’ultima in classifica e riesce a salvarsi solo nel finale.
Il Delfino di Zeman va addirittura sul doppio vantaggio con la bella rete di Caprari e il raddoppio di Bahebeck (nel mezzo pure l’espulsione del viola Chiesa). Poi i toscani decidono di svegliarsi e con Saponara accorciano immediatamente. Ci pensa poi Vecino a cinque minuti dal 90’ a trovare il gol del 2-2.

TORINO-SASSUOLO 5-3. Pioggia di gol al Grande Torino nella prima partita successiva all’inaugurazione del Filadelfia, che dall’anno prossimo sarà la nuova casa dei granata. Al 6’ Boyé porta in vantaggio la squadra di Mihajlovic; al 14’ Defrel pareggia con un gol da rapace; al 22’ velo intelligente di Belotti e Baselli calcia indisturbato per il 2-1. Al 40’ ancora Defrel riprende il Torino; sembra che si possa andare negli spogliatoi quando al 46’ De Silvestri su grande giocata di Baselli firma il pazzo 3-2.
Nella ripresa, coi neroverdi protesi in avanti, è ancora il Torino a passare con Iago Falque al 57’. C’è ancora tempo per i grandi numeri: tipo il 26esimo centro stagionale del Gallo Belotti che all’80’ cala la manita granata. Due minuti dopo Defrel completa la sua serata di grazia e si porta a casa il pallone del suo primo hat-trick in Serie A siglando il rigore del 5-3.

CLASSIFICA FINALE SERIE A 2016/17:

Juventus 91, Roma 87, Napoli 86, Atalanta 72, Lazio 70, Milan 63, Inter 62, Fiorentina 60, Torino 53, Sampdoria 48, Cagliari 47, Sassuolo 46, Udinese 45, Chievo 43, Bologna 41, Genoa 36, Crotone 34, Empoli 32, Palermo 26, Pescara 17.

TUTTI I VERDETTI

Scudetto: Juventus

Gironi di Champions League: Roma

Playoff di Champions League: Napoli

Gironi di Europa League: Atalanta, Lazio

Terzo turno preliminare di Europa League: Milan

Retrocesse in Serie B: Empoli, Palermo, Pescara


Loading...

About Alessandro Liburdi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*