ULTIME NEWS
Home > Ciclismo > Giro del Delfinato 2017, la fuga premia De Gendt. Terzo Ulissi
Giro del Delfinato 2017, la fuga premia De Gendt. Terzo Ulissi

Giro del Delfinato 2017, la fuga premia De Gendt. Terzo Ulissi

Si apre nel segno di Thomas De Gendt il Giro del Delfinato 2017: l’atleta della Lotto Soudal corona con la sua specialità, la fuga da lontano, una bellissima giornata che lo vede tagliare in solitaria il traguardo di Saint-Etienne e indossare la prima maglia gialla di leader della classifica. Questo l’esito della prima tappa in cui un italiano chiude sul podio: è Diego Ulissi (UAE Team Emirates), terzo.

A una settimana dalla conclusione del Giro 100, il calendario WorldTour prosegue con la 69^ edizione del Criterium du Dauphine, il più classico degli antipasti del Tour de France. Ricchissimo, come annualmente accade, il parterre di questa prova organizzata da Aso: ad eccezione di Nairo Quintana, sono quasi tutti qui pretendenti alla prossima Grand Boucle.

Ad aprire la rassegna francese una tappa in linea con partenza ed arrivo a Saint-Etienne: 170 km in programma con sei salite subito disseminate lungo il tracciato (tutte tra terza e quarta categoria, ma l’ultima a soli sette chilometri all’arrivo). A caratterizzare la frazione è una fuga, partita dopo dieci chilometri, composta da Delio Fernandez e Angel Madrazo (Delko Marseille Provence KTM), Axel Domont (Ag2R La Mondiale), Romain Sicard (Direct Energie), Silvio Herkoltz (Bora-Hansgrohe), Thomas De Gendt (Lotto Soudal) e l’italiano Antonio Nibali (Bahrain-Merida).

I sette davanti sono affiatati e, pur raggiungendo un vantaggio massimo di cinque minuti, ai meno trenta km alla conclusione possono vantare ancora un distacco di tre minuti e mezzo nei confronti del gruppo condotto dagli uomini della Orica-Scott. Ma ormai è troppo tardi per il ricongiungimento e così sono i fuggitivi a giocarsi il successo parziale. Sulla tripla scalata finale alla Cote du Rochetaille (3.4 km al 5.4%) fanno la differenza De Gendt e Domont e ai meno otto il belga resta da solo al comando e si invola verso il traguardo.

Thomas De Gendt fa en plein: vittoria in solitaria nella prima tappa e contemporanea conquista della maglia gialla di leader della classifica generale, maglia verde della classifica a punti e maglia a pois dei GPM. Domont chiude in seconda posizione a 44″, mentre in terza posizione giunge l’italiano Ulissi, che anticipa di pochi secondi il gruppo assieme a Pierre Latour (Ag2R La Mondiale) e Emmanuel Buchmann (Bora-Hansgrohe).

Il plotone principale viene regolato dall’italiano Sonny Colbrelli (Bahrain-Merida). Facile controllo da parte degli uomini di classifica eccetto Warren Barguil (Team Sunweb), che evidenzia ancora una condizione molto approssimativa, conseguenza della caduta rimediata all’ultimo Giro di Romandia.

Favorevole alle ruote veloci la seconda tappaSaint-Chamond > Arlanc, 171 km.

Ordine d’arrivo 1^ tappa:

1 104 DE GENDT Thomas LOTTO SOUDAL BEL 4h17’04”
2 12 DOMONT Axel AG2R LA MONDIALE FRA +44″
3 187 ULISSI Diego UAE TEAM EMIRATES ITA +57″
4 16 LATOUR Pierre-Roger AG2R LA MONDIALE FRA ”
5 193 BUCHMANN Emanuel BORA – HANSGROHE GER ”
6 145 COLBRELLI Sonny BAHRAIN – MERIDA ITA +59″
7 95 SIMON Julien COFIDIS, SOLUTIONS CREDITS FRA ”
8 51 VALVERDE Alejandro MOVISTAR TEAM ESP ”
9 186 SWIFT Ben UAE TEAM EMIRATES GBR ”
10 78 VALGREN ANDERSEN Michael ASTANA PRO TEAM DEN ”


Loading...

About Andrea Fragasso

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*