ULTIME NEWS
Home > Altri Sport > World League 2017, che scoppola l’Italvolley con gli USA: 3-0 senz’appello
World League 2017, che scoppola l’Italvolley con gli USA: 3-0 senz’appello
Juantorena Italia-USA Italvolley World League 2016

World League 2017, che scoppola l’Italvolley con gli USA: 3-0 senz’appello

Comincia male il secondo weekend della World League per l’Italvolley di Chicco Blengini arriva un bruciante 3-0 (22-25, 23-25, 23-25) per mano statunitense.

Non stupisce tanto il punteggio dei singoli parziali, perché la nazionale azzurra è brava a tenere sempre in vita il set; il divario vero casomai gli americani lo costruiscono nei momenti caldi, mettendo giù i punti giusti al momento giusto: quello che è davvero mancato a quest’Italvolley ancora ansiosa di trovare la vera quadra, dopo la terza sconfitta consecutiva in questa World League.

A peggiorare le cose in casa Italia anche il risentimento muscolare al quadricipite destro che ha messo k.o. Filippo Lanza, che salterà probabilmente tutte e tre le gare di questo weekend in corso di svolgimento a Pau, in Francia. Domani Italvolley sarà costretto a vincere a tutti i costi contro i padroni di casa transalpini per non complicarsi ulteriormente il cammino.

Gli auspici a Pau sembravano invece ben diversi, con l’Italia avanti al primo time-out prima della fioriuscita di Christenson sull’11-11; sul 18-18 la squadra a stelle e strisce piazza l’allungo buono con super Patch che approfitta di un errore di Vettori e, nonostante i punti di Randazzo e Antonov, mette gli Usa avanti nel computo set.

Il contraccolpo piscologico per gli azzurri è duro a digerire; infatti l’Italia ci mette un po’ per rientrare in partita nel secondo parziale, con Cadelaro che firma il pareggio sul 10-10. È di nuovo nelle fasi decisive del match che si nota il gap fra i nostri e gli Usa, che non gigioneggiano troppo e capiscono quando colpire. Italvolley resta a -1, -2 finché Sabbi infila l’ace del 22-22. Sembra profilarsi un finale di parziale dal diverso destino e invece di nuovo Patch si inventa tre giocate da urlo e manda gli americani sul 2-0.

Stessa musica pure nel secondo set, con gli USA sempre avanti e l’Italia che prova a inseguire e a volte ci riesce rimanendo a contatto degli avversari; a un certo punto tutta l’inerzia girerebbe dalla parte degli azzurri, con Sabbi, Giannelli e Ricci che firmano tre punti fondamentali per mandare la nostra selezione in vantaggio sul 18-15. Gli Usa sono imprecisi alla battuta, l’Italia potrebbe dunque riaprire tutto il discorso match e invece si liquefa sul più bello fra un’invasione di Randazzo, l’ace di Muagututia e il muro di Sander che mandano al tappeto i nostri e danno fiducia agli americani, alla prima vittoria in questa loro World League 2017.


About Alessandro Liburdi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*