ULTIME NEWS
Home > Nazionali > Qualificazioni Russia 2018, bella manita Italia al Liechtenstein: al Friuli finisce 5-0
Qualificazioni Russia 2018, bella manita Italia al Liechtenstein: al Friuli finisce 5-0
Italia-Liechtenstein Qual. Russia 2018. gazzetta

Qualificazioni Russia 2018, bella manita Italia al Liechtenstein: al Friuli finisce 5-0

Nella gara che chiudeva la stagione l’ Italia ne rifila 5 al Liechtenstein. Segnano praticamente tutti gli attaccanti, ma la Nazionale resta 2ª.

La missione-pallottoliere contro la squadra materasso del girone è dunque compiuta, ma non basta per superare la Spagna nella corsa al Mondiale di Russia. Causa l’1-2 di Skopje contro la Macedonia, le Furie Rosse di Lopetegui restano prime nel gruppo G di qualificazione per la migliore differenza reti. Tutto rimandato dunque alla sfida del 2 settembre al Bernabeu: per andare direttamente in Russia senza passare per la mannaia dei playoff si dovrà vincere in Spagna.

Alla Dacia Arena inoltre la missione goleada della Nazionale di Ventura è resa tutt’altro che facile dall’atteggiamento tutt’altro che rassegnato della piccola rappresentativa alpina allenata da René Pauritsch. Dopo un gol regolare annullato a Candreva per fuorigioco inesistente, non è l’Italia a passare in vantaggio bensì la Spagna in un duello a distanza che manda la squadra di Lopetegui sul doppio vantaggio in Macedonia.

La nostra Nazionale ci mette 35’ per scardinare la difesa del Liechtenstein, non prima di un tiro dalla distanza di Polverino che sibila a lato della porta di Buffon di un niente e che si prende gli applausi sportivissimi del pubblico friulano.

Al 35’ però l’Italia va in vantaggio: Spinazzola centra da sinistra, Insigne si alza la palla e lascia partire un destro volante che bacia il palo interno e fa secco lo stupefatto Jehle. All’intervallo si va con uno striminzito 1-0.

La manita l’Italia la costruisce nella ripresa: all’8’ Belotti con un bel destro dal centro dell’area fa 2-0. Poi, dopo un rigore negato allo stesso Gallo (fuorigioco anche qui inesistente) Ventura azzecca tutti i cambi dalla panchina, che puntualmente lo ripagano con una marcatura a testa.

Vanno fuori Immobile, Candreva e Gabbiadini, che danno spazio a Eder, Bernardeschi e Gabbiadini. Nell’ordine segnano tutti e tre: l’italo-brasiliano chiudendo alla grande un bellissimo triangolo con Belotti (primo gol azzurro per lui sul suolo italiano); l’ala della Fiorentina firma da fuori area con un gran destro il suo primo gol in Nazionale; l’attaccante del Southampton spinge dentro un prezioso servizio di Spinazzola da sinistra.

L’allungo con manita è servito; peccato per la vittoria della Spagna però. Appuntamento dunque al 2 settembre al Santiago Bernabeu: il volo diretto per Russia 2018 passerà tutto da lì.


Loading...

About Alessandro Liburdi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*