ULTIME NEWS
Home > Ciclismo > Giro di Slovenia 2017, Mezgec sfreccia a Lubiana davanti a Ferrari
Giro di Slovenia 2017, Mezgec sfreccia a Lubiana davanti a Ferrari

Giro di Slovenia 2017, Mezgec sfreccia a Lubiana davanti a Ferrari

Al termine di una volata molto caotica Luka Mezgec conquista la seconda tappa del Giro di Slovenia 2017 e fa impazzire i tifosi di casa. Lo sprinter della Orica-Scott si lascia dietro Roberto Ferrari (UAE Team Emirates) e Mark Renshaw (Dimension Data) sul traguardo di Lubiana, balzando al comando della classifica.

Seconda delle quattro frazioni del Tour of Slovenia: sono le splendide strade della capitale ad ospitare i 170 km odierni, caratterizzati da due salite di terza categoria a metà percorso, prima di un circuito finale praticamente pianeggiante.

Si parte facendo i conti con le conseguenze della caduta di cui sono stati vittime diversi corridori al termine della prima tappa. A farne le spese, più di altri, Davide Orrico (Sangemini-MGK.Vis), portato a Brescia per ulteriori accertamenti, ma con sospetta frattura della rotula.

Andrea Vendrame (Androni-Sidermec), Ivan Santaromita (Nippo-Vini Fantini), Enrico Salvador (Tirol Cycling), Thomas Buchacev (Elkov), Gorazd Per (Adria Mobil), Anton Vorobyev (Gazprom-RusVelo): questi i fuggitivi della corsa. Ma con uno di loro, l’italiano Vendrame, si accanisce la cattiva sorte: in discesa dopo aver affrontato un GPM cade dolorante, resta per alcuni minuti a terra e deve abbandonare i suoi sogni di gloria.

A guidare il gruppo è la Bahrain-Merida, intenzionata a permettere a Sonny Colbrelli di giocarsi la rivincita dopo il secondo posto inaugurale. Ripresi i fuggitivi, il gruppo deve fare i conti con un violento ma passeggero nubifragio, poi è la volta dello sprint, non prima di una serie di cadute dovute all’asfalto viscido che mettono fuori gioco, tra gli altri, Filippo Fortin (Tirol Cycling), Iuri Filosi (Nippo-Vini fantini), Alexander Foliforov (Gazprom-RusVelo) e Sam Bennett (Bora-Hansgrohe).

Di fatto regna il caos negli ultimi duemila metri e dal caos emerge Luka Mezgec, che parte lunghissimo ai meno cinquecento metri e vince praticamente per distacco, conquistando simultaneamente la leadership della classifica generale. Secondo posto per Roberto Ferrari, terzo per Mark Renshaw. Altri italiani in top ten: sesto Andrea Palini (Androni-Sidermec) e settimo Marco Canola (Nippo-Vini Fantini).

La terza tappa sarà quella regina: si partirà da Celje e si arriverà in cima alla salita di Rogla (13.7 km al 6.5%) dopo aver affrontato precedentemente altri due Gran Premi (un seconda cat. con 7.1 km al 6.7 % e un terza cat. di 5.2 km al 6.5%).

Ordine d’arrivo 2^ tappa: 
1 Luka Mezgec (Slo) Orica – Scott 3:50:57
2 Roberto Ferrari (Ita) UAE Team Emirates 0:00:00
3 Mark Renshaw (Aus) Team Dimension Data 0:00:00
4 Alois Kankovský (Cze) Elkov – Author Cycling Team 0:00:00
5 Jirí Polnický (Cze) Elkov – Author Cycling Team 0:00:00
6 Andrea Palini (Ita) Androni – Sidermec Bottecchia 0:00:00
7 Marco Canola (Ita) Nippo – Vini Fantini 0:00:00
8 Marko Pavlic (Slo) Nationalmannschaft Slowenien 0:00:00
9 Ryan Gibbons (RSA) Team Dimension Data 0:00:00
10 Tadej Pogacar (Slo) Rog – Ljubljana 0:00:00


Loading...

About Andrea Fragasso

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*