ULTIME NEWS
Home > Nazionali > Europei Under 21 2017, 1ª giornata: pari Svezia-Inghilterra, Slovacchia affossa Polonia
Europei Under 21 2017, 1ª giornata: pari Svezia-Inghilterra, Slovacchia affossa Polonia
Svezia-Inghilterra Europei Under 21 2017. uefa.com

Europei Under 21 2017, 1ª giornata: pari Svezia-Inghilterra, Slovacchia affossa Polonia

Europei Under 21 2017, scattata la prima giornata: pari con gli occhiali fra Svezia e Inghilterra; la Slovacchia beffa in rimonta i padroni di casa della Polonia.

SVEZIA-INGHILTERRA 0-0. Si chiude senza gol il match d’apertura degli Europei Under 21 2017. I campioni uscenti e la nazionale favorita dei Tre Leoni si equivalgono in una partita equilibrata; a recriminare maggiormente però sono i gialloblù, per il rigore sbagliato da Wahlqvist a 10’ dalla fine e perfettamente respinto da Pickford.

Il tema tattico è chiaro sin dall’inizio: Inghilterra col pallino del gioco e Svezia attendista e pronta casomai a ripartire di contropiede. La prima occasione è del gioiellino britannico Abraham, con Cajtoft che gli sbarra la strada; dall’altra parte il primo a farsi vedere con un certo pericolo è il polacco-svedese Cibicki che dopo una combinazione con Engvall spara però sopra la traversa. un’acrobazia di Abraham a fine primo tempo non centra la porta.

Succede molto di più nella ripresa: al 57’ ancora Cibicki è pericoloso e stavolta la traversa viene colpita. La Svezia si fa vedere ancora dalle parti di Pickford col neoentrato Strandberg. L’Inghilterra a quel punto si sveglia e pareggia il conto dei legni con la traversa che da fuori area colpisce Chilwell.

La grande occasione però capita fra i piedi svedesi: contatto in area inglese fra Chilwell e Wahlqvist; è rigore che si incarica di battere lo stesso terzino destro, il tiro però è una ciofeca e Pickford ha gioco facile nel respingere col guantone. I ritmi calano ed entrambe le squadre s’accontentano del pari.

POLONIA-SLOVACCHIA 1-2. La sorpresa di giornata arriva dunque col match della serata, con la Slovacchia che sorprende tutti ed è capace di battere in rimonta i padroni di casa della Polonia. La nazionale del c.t. Hapal si ritrova così in testa al Gruppo A in solitaria.

Nemmeno il tempo di iniziare che dopo 55” i biancorossi sono già in vantaggio: cross di capitan Kędziora e Lipski buca subito il portiere avversario Chovan.

Gli slovacchi sembrano già costretti ad alzare bandiera bianca e invece, dopo un’inevitabile registrata, si riorganizzano e dopo una decina di minuti di qualità scadente trova il gol del pareggio al 20’: Chrien appoggia per l’accorrente Valjent, tiro a botta sicura e portiere polacco battuto.

Giocano con coraggio, i blu di Slovacchia, e sfiorano in almeno un paio di occasioni addirittura il gol del vantaggio con Mihalik (e Zrelak su tap-in) e Rusnak.

A inizio ripresa la Polonia va all’assalto e sfiora il gol al 47’ con Frankowski, ma stavolta Chovan si supera. La Slovacchia è di nuovo evanescente, coi padroni di casa che martellano alla ricerca del nuovo vantaggio. A quel punto il c.t. slovacco corre ai ripari e inserisce Safranko.

In due minuti fra il 76’ e il 78’ si concretizza il vecchio adagio “gol mangiato gol subito”: prima il sampdoriano Linetty colpisce con una botta potentissima ma non trova lo specchio; su azione successiva proprio il subentrato Safranko lancia il contropiede ritrovandosi poi complice un rimpallo solo davanti a Wrabel; lì lo slovacco non sbaglia e per la Polonia la rimonta subita è completata.

Chovan all’80’ è super nel mandare sulla traversa un colpo di testa di Dawidowicz; la Polonia continua l’assalto ma il fortino slovacco regge fino alla fine, cristallizzando una vittoria impensabile che sconvolge tutti gli equilibri del girone A.


Loading...

About Alessandro Liburdi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*