ULTIME NEWS
Home > Nazionali > Confederations Cup 2017: niente sorprese, Russia-Nuova Zelanda 2-0
Confederations Cup 2017: niente sorprese, Russia-Nuova Zelanda 2-0
Russia-Nuova Zelanda Confederations Cup 2017

Confederations Cup 2017: niente sorprese, Russia-Nuova Zelanda 2-0

Comincia senza sorprese la Confederations Cup 2017: a San Pietroburgo l’8ª (e ultima) edizione del torneo inizia col successo scontato della Russia.

Vittoria facile facile per i padroni di casa di Čerčesov, che iniziano dunque bene l’ultimo torneo-vetrina prima dei Mondiali del prossimo anno che metteranno la Russia intera al centro del pianeta nel gestire tutto il carrozzone della Coppa del Mondo – con ovvi problemi di sicurezza interna e terrorismo internazionale, rischio hooligans e diritti umani spesso negati nei cantieri di costruzione/ristrutturazione degli stadi e delle opere attigue.

Partono forte entrambe le squadre, a dispetto dei rispettivi moduli: il 4-5-1 in salsa russa e il 5-3-2 di marca neozelandese (gli All White, per rimarcare la differenza dai ben più famosi All Blacks del rugby).

A San Pietroburgo le attese non vengono certo deluse, coi padroni di casa che ci tengono in mille modi a esordire davanti al loro pubblico. La nazionale allenata da Stanislav Cercesov domina sin dalle prime battute e, dopo qualche sussulto degli oceanici, trova il meritato vantaggio grazie a un’autorete: servito in profondità da un tocco smarcante che lo lascia solo davanti a Marinovic, Glushakov è bravo a superare il portiere con un pallonetto, palla che sbatte sul palo e, nella mischia che ne segue, Boxall devia sfortunatamente nella sua porta.

Il raddoppio arriva al 69’ e porta la firma di Smolov, con un tocco facilissimo da due passi dopo il centro da destra e il leggero tocco di un difensore neozelandese del centrale Wynne.

Buona prova complessiva quella della Russia davanti ad una modesta Nuova Zelanda, pericolosa per la prima volta solo nel finale di gara, con un salvataggio di Zhirkov sulla linea della porta di Akinfeev: per la formazione russa l’inizio della Confederations Cup 2017 in casa propria non si poteva esordire diversamente.


Loading...

About Alessandro Liburdi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*