ULTIME NEWS
Home > Altri Sport > World League 2017, Italvolley di nuovo k.o.: 3-1 Belgio, addio Final Six
World League 2017, Italvolley di nuovo k.o.: 3-1 Belgio, addio Final Six
Belgio-Italia World League 2017. federvolley

World League 2017, Italvolley di nuovo k.o.: 3-1 Belgio, addio Final Six

World League 2017, ora è matematico: niente Final Six per l’Italia di Blengini, dopo la sconfitta per 3-1 col Belgio. Sesta sconfitta azzurra in 8 partite.

Il risultato è eclatante e mesto per i nostri azzurri del volley: 3-1 (25-22, 26-24, 25-27, 25-16) e anche le residue chances di andare a Curitiba per la Final Six vanno purtroppo a farsi benedire. Gli azzurri non riescono a replicare la gran prova di carattere di ieri contro la Francia; il percorso in questa World League è stato fin troppo altalenante e non si possono non avere rimpianti per il rendimento di un gruppo certo rinnovato in alcuni uomini ma che, appena 10 mesi fa, a Rio strappò il titolo di vicecampioni olimpici.

Il primo set viene giocato alla pari, a causa di tanti errori da una parte e dall’altra; l’equilibrio però viene rotto dal break belga, che manda tutto sul 25-22 dopo che gli azzurri avevano annullato la prima palla set.

Nel secondo parziale arriva l’ormai consueta reazione azzurra: la squadra di Blengini ottiene e consolida un bel vantaggio nella parte centrale del set e arriva fino al 22-18, poi però si liquefà coi belgi di Heynen che strappano un break di 4 punti e tornano pari; la nazionale di casa si fa trascinare dal pubblico di Anversa e vince pure il secondo set seppure ai vantaggi.

Terza frazione ancora in sostanziale parità fino al 23-23 con una gara sempre caratterizzata da errori e incertezze da entrambe le parti. Stavolta però, nonostante la luce che spesso se ne va nel gioco azzurro, l’epilogo è diverso e va a nostro favore, con Italvolley che chiude 27-25 dopo aver annullato un match ball ai dragoni rossi.

Nel quarto set il Belgio scava un nuovo solco fino ad arrivare a un vantaggio sempre più rassicurante fino al 25-16 finale che fa scorrere i titoli di coda sulle speranze dell’Italia. Che a Curitiba sicuramente non ci sarà: domani si chiude con mestizia contro il Canada alle 13.


Loading...

About Alessandro Liburdi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*