ULTIME NEWS
Home > Ciclismo > Campionati nazionali cronometro 2017, il resoconto nei vari Paesi [parte 1]
Campionati nazionali cronometro 2017, il resoconto nei vari Paesi [parte 1]

Campionati nazionali cronometro 2017, il resoconto nei vari Paesi [parte 1]

Sulle strade di casa nostra la maglia tricolore a cronometro viene conquistata da Gianni Moscon, ma anche negli altri Paesi è l’ora delle prove contro il tempo valide per i rispettivi campionati nazionali. Facciamo il resoconto. Clicca qui per la seconda parte.

Ad un mese di distanza dal trionfale Giro 100, Tom Dumoulin (Team Sunweb) torna a vincere e si conferma campione nazionale contro le lancette nei Paesi Bassi, rispettando i pronostici della vigilia. Pronostici ribaltati, invece, in Lussemburgo, dove Bob Jungels (Quick Step Floors) viene sorpreso da Jempy Drucker (Bmc), che si piazza al primo posto. Dopo due secondi posti consecutivi, Yves Lampaert (Quick Step Floors) finalmente conquista il titolo del Belgio davanti al campione uscente Victor Campenaerts (LottoNL-Jumbo) e a Ben Hermans (Bmc).

Sorpresa in Francia, dove è Pierre-Roger Latour (Ag2R La Mondiale) a festeggiare (succedendo a Thibaut Pinot) davanti nientemeno che a Yoann Paillot, corridore in forza ad un team dilettantistico (a conferma di quanto il movimento transalpino non sia particolarmente all’avanguardia in questa specialità). Solo quarto lo specialista Sylvain Chavanel.

In Gran Bretagna torna a vincere, a due mesi e mezzo dalla brutta caduta rimediata alla Vuelta al Pais Vasco che l’aveva costretto a saltare anche il Giro, Stephen Cummings (Dimension Data), che si lascia dietro sul tracciato disegnato sull’isola di Man il pentacampione Alex Dowsett (Movistar Team) e James Gullen (JLT Condor). Ancora un successo Dimension Data in Norvegia, dove Edvald Boasson Hagen sale sul gradino più alto del podio avanti ad Andreas Vangstad (Team Sparebanken Sør). In Danimarca, invece, la spunta Michael Toft Madsen (BHS Almeborg-Bornholm), mentre in Irlanda si riconferma Ryan Mullen (Cannondale-Drapac).

Primo titolo in Svizzera per Stefan Kung (Bmc), che supera di quasi un minuto il compagno di squadra Silvain Dillier. Nella Bielorussia priva dell’ex iridato Vasil Kyrienka (assente) spetta a Stanislau Bazhkou (Minsk Cycling Club) piazzarsi al primo posto. Tobias Ludviggson (FDJ) è il campione nazionale a crono di Svezia, Silver Mäoma (VC Rouen) quello di Estonia, Alekseis Saramotins (Bora-Hansgrohe) quello di Lettonia.


Loading...

About Andrea Fragasso

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*