ULTIME NEWS
Home > Nazionali > Confederations Cup, 2ª giornata: Germania-Cile 1-1, Sanchez nella storia della Roja
Confederations Cup, 2ª giornata: Germania-Cile 1-1, Sanchez nella storia della Roja
Germany's defender Matthias Ginter (L) vies with Chile's forward Alexis Sanchez during the 2017 Confederations Cup group B football match between Germany and Chile at the Kazan Arena Stadium in Kazan on June 22, 2017. / AFP PHOTO / Yuri CORTEZ

Confederations Cup, 2ª giornata: Germania-Cile 1-1, Sanchez nella storia della Roja

Finisce 1-1 Germania-Cile, big match della 2ª giornata di Confederations Cup. Sanchez diventa il miglior marcatore nella storia della Roja. Pareggia Stindl.

Dopo lo scontro diretto di Kazan dunque tutti i giochi-qualificazione sono rimandati agli ultimi 90’. Germania e Cile si calpestano i piedi a vicenda senza riuscire a superarsi e fanno un passettino in classifica avanzando a 4 punti, con Camerun e Australia fermi a uno e in posizione decisamente meno vantaggiosa visto il prossimo e ultimo turno.

Non basta alla nazionale di Pizzi un Alexis Sanchez in splendida forma, a segno già dopo pochi minuti e da stasera al primo posto nella classifica alltime dei migliori marcatori con la maglia cilena: con 38 gol il Niño Maravilla supera Marcelo Salas lasciandolo a 37.

La Germania sperimentale di Joachim Löw ringrazia invece Stindl, che la salva da un clamoroso capitombolo. La Mannschaft che si sta ammirando in Russia è però ben altra cosa rispetto a quella che si è fatta vedere in Europa e nel mondo in questi anni.

La partita ci mette appena 6’ ad accendersi: Mustafi sbaglia clamorosamente un disimpegno sotto il pressing di Vidal, Sanchez s’incunea in area e di sinistro fredda ter Stegen per l’immediato vantaggio cileno.

La Germania prova prima una timida reazione, con Draxler e Stindl, che perl non sortisce effetto. Anzi al 20’ l’ex napoletano spara dal limite dell’area e colpisce la parte interna della traversa a portiere ampiamente battuto.

La Roja è in palla e domina, Sanchez è a lungo imprendibile dalla munita ed esperta difesa tedesca. Sembra girare tutto bene ai sudamericani di Pizzi quando a 4’ dal termine del primo tempo, a sorpresa, la Germania perviene al pareggio: Emre Can imbuca per Hector, cross al centro del terzino per Stindl che arriva in spaccata e fa 1-1. Prima del duplice fischio lo scatenato Sanchez rischia di rendere vano il pareggio teutonico, ma ter Stegen stavolta ci mette una pezza.

Dopo i ritmi a volta forsennati del primo tempo la ripresa vive di minore intensità, viste le tante energie dissipate nel primo tempo. A suonare la carica è ancora lui: Alexis Sanchez si carica sulle spalle il suo Cile e calcia una punizione che termina sulla parte superiore della traversa.

La squadra di Löw prova timidamente a riprendere in mano le redini del gioco, ma è il solo Stindl a impegnare severamente il portiere Herrera che sbroglia in due tempi. Tutto il secondo tempo però resta soporifero e non può che finire 1-1 fra Germania e Cile. Che restano in corsa e favorite per la vittoria finale della Confederations Cup, ma che prima dovranno guadagnarsi l’ambita semifinale di Confederations Cup.


Loading...

About Alessandro Liburdi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*