ULTIME NEWS
Home > Altri Sport > Nuoto. Settecolli 2017, 1^ giornata: grandi Pellegrini e Martinenghi, sconfitto Detti
Nuoto. Settecolli 2017, 1^ giornata: grandi Pellegrini e Martinenghi, sconfitto Detti

Nuoto. Settecolli 2017, 1^ giornata: grandi Pellegrini e Martinenghi, sconfitto Detti

Brilla l’Italia nella 1^ giornata del Trofeo Settecolli 2017, vale a dire gli Internazionali d’Italia di scena allo Stadio del Nuoto del Foro Italico a Roma. Scopriamo tutti i risultati fatti registrare nelle acque della capitale.

Federica Pellegrini non delude e, davanti ad un pubblico che la incoraggia fino all’ultimo secondo, fa una gara delle sue e in rimonta sconfigge le avversarie nei 200 stile libero: la svedese Michelle Coleman è prima per tre quarti di gara, ma alla fine deve sottostare all’ultima vasca della nuotatrice veneta, che chiude in 1’56”16 davanti alla stessa Coleman e all’olandese Femke Meemskerk. Sesta Alice Mizzau.

Cresce a vista d’occhio Niccolò Martinenghi. Il ranista azzurro stabilisce, in 59″31, il nuovo record italiano dei 100 rana (migliorando il primato appartenente a Fabio Scozzoli dai Mondiali di Shanghai 2011) ed arrendendosi al solo primatista mondiale Adam Peaty, che in 58”72 stabilisce il record del Settecolli. Nella stessa gara al femminile è buona anche la gara di Martina Carrara, anch’ella seconda tra le due atlete britanniche Siobhan-Marie O’Connor (prima in 1’07”35) e Sarah Vasey.

Parlano italiano anche i 1500 stile libero donne grazie a Simona Quadrella, che chiude in 16’03”55 e rifila sedici secondi all’ungherese Boglarka Kapas. Gabriele Detti perde la sfida dei 400 stile libero contro il campione coreano Tae-Hwan Park, che passa in testa a metà gara e chiude con disinvoltura rifilando 1″34 al nuotatore livornese. Terzo posto per l’australiano Mack Horton, che paga ben tre secondi dal vincitore. Nei 400 stile libero femminili arriva il primo posto per l’uungherese Boglarka Kapas (4’06”05) davanti alla canadese Mary-Sophie Harvey e all’australiana Jessica Ashwood.

Ancora Ungheria (e stavolta è doppietta) nei 50 dorso uomini, dove Richard Bohus e Gabor Balog conquistano il primo e il secondo posto davanti all’italiano Matteo Milli (a 17 centesimi), facendo capire a tutti che saranno ossi duri ai prossimi Mondiali che disputeranno in casa. I 50 dorso donne, che aprono il pomeriggio delle finali, vanno all’australiana Holly Barratt in 27”57 davanti alla brasiliana Etiene Medeiros e alla ceca Simona Baumrtova.

Nei 100 farfalla uomini arrivano secondo e terzo i due azzurri Piero Codia e Matteo Rivolta, ma ad aggiudicarsi la gara, con tanto di record del meeting, è il sudafricano Chad Le Clos, che tocca in 51”65. Podio per due terzi olandese nei 50 farfalla donne: oro Ranomi Kromowidjojo e bronzo Maaike De Waard, mentre l’argento viene vinto dall’australiana Holly Barratt. Bruno Frates si aggiudica i 50 stile libero uomini in 21”86 davanti al britannico Ben Proud e all’australiano Cameron McEvoy, mentre Luca Dotto si aggiudica la finale B in 22”10.


Loading...

About Andrea Fragasso

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*