ULTIME NEWS
Home > Nazionali > Confederations Cup, 3ª giornata: Portogallo-Nuova Zelanda 4-0, troppo facile per CR7&co.
Confederations Cup, 3ª giornata: Portogallo-Nuova Zelanda 4-0, troppo facile per CR7&co.
Portogallo Confederations Cup 2017. stadiosport

Confederations Cup, 3ª giornata: Portogallo-Nuova Zelanda 4-0, troppo facile per CR7&co.

Tutto fin troppo facile per il Portogallo, che liquida 4-0 la Nuova Zelanda nella 3ª giornata di Confederations Cup e si prende di prepotenza il 1° posto.

Il massimo risultato col minimo sforzo: la squadra di Fernando Santos lo raggiunge ricorrendo pure a un massiccio turnover e mettendo in mostra praticamente tutti i gioielli di famiglia. Così facendo i campioni d’Europa vanno in semifinale di Confederations Cup in carrozza. Vanno a segno praticamente tutti, fra veterani e astri nascenti: Cristiano Ronaldo su rigore apre il discorso e fa 75 in Nazionale; chiude tutto Nani; nel mezzo anche i sigilli del neo-Citizens Bernardo Silva e del neo-rossonero André Silva, all’ottavo gol con la maglia dei lusitani.

L’inizio del Portogallo è comunque col freno a mano tirato, a causa anche del turnover scelto da Fernando Santos che inizialmente manda in campo Nelson Semedo ed Eliseu in difesa, Danilo Pereira e Joao Moutinho a centrocampo e Quaresma e André Silva in attacco. La Nuova Zelanda si giova dell’iniziale registrazione inevitabile dei lusitani e per 20’ la partita è bloccata, a parte una conclusione di Wood che Rui Patricio blocca a terra.

I campioni d’Europa però ci mettono un attimo ad alzare il ritmo e fare la voce grossa, con Cristiano che in due minuti fra 24’ e 26’ spaventa Marinovic che prima sventa il suo colpo di testa e poi vede la sua zuccata stamparsi sulla traversa.

Al 33’ arriva la svolta che funge da apriscatole: sugli sviluppi di un corner Danilo Pereira viene affossato, l’arbitro indica il dischetto e CR7 fa 1-0. Quattro minuti dopo per la Nuova Zelanda è notte fonda: Bernardo Silva, migliore in campo del primo tempo, conclude alla grande l’azione iniziata da Quaresma e rifinita da Eliseu. Il Portogallo va all’intervallo sul doppio vantaggio e si prepara a una ripresa di assoluto relax.

Peccato per Bernardo Silva, che in occasione del raddoppio si fa male alla caviglia ed è costretto alla sostituzione (al suo posto Pizzi). Gli All White provano a reagire col solito Wood al 58’ ma Bruno Alves sbroglia la matassa.

A quel punto sale in cattedra il portiere oceanico Marinovic, che infila una dopo l’altra una serie di bellissime parate su Ronaldo e André Silva. Poi Fernando Santos decide di togliere CR7 per farlo rifiatare, al suo posto entra Nani.

All’80’ arriva il tris che fa il Portogallo certo del primo posto. André Silva riceve da Quaresma e cavalca sulla prateria davanti a lui, entra in area e trafigge di diagonale Marinovic per il 3-0 lusitano. All’88’ c’è gloria pure per il subentrato Nani, che raccoglie l’assist di Pizzi e chiude per il poker.


Loading...

About Alessandro Liburdi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*