ULTIME NEWS
Home > Nazionali > Europei Under 21 2017: Spagna-Italia 3-1, un epico Saul sbatte fuori gli azzurrini
Europei Under 21 2017: Spagna-Italia 3-1, un epico Saul sbatte fuori gli azzurrini
Saul Spagna-Italia Europei Under 21 2017. uefa.com

Europei Under 21 2017: Spagna-Italia 3-1, un epico Saul sbatte fuori gli azzurrini

Adios, Azzurrini: Spagna-Italia, seconda semifinale degli Europei Under 21 2017, finisce 3-1 con la tripletta di uno straordinario Saul. La Rojita raggiunge la Germania.

Finisce come peggio non si potrebbe, per la Nazionale di Gigi Di Biagio: contro una Spagna piena zeppa di talento la serata di grazia a Cracovia la concede non Asensio, che fece tris contro la Macedonia, bensì Saul Niguez. Il centrocampista dell’Atletico Madrid firma una tripletta da sogno e manda al tappeto i sogni degli azzurri, che pure si erano momentaneamente rianimati col momentaneo 1-1 di Bernardeschi al 62’. A complicare i piani della nostra Under 21 era stata pochi minuti prima la sciocca espulsione di Gagliardini: con i nostri in dieci si poteva far poco contro una nazionale, la Rojita, di per sé perfetta.

Peccato, per l’Italia, perché l’approccio alla gara per una volta era stato quello giusto: Spagna col pallino del gioco in mano ma capace di distrarsi sotto la pressione del trio mediano Benassi-Gagliardini-Pellegrini. Proprio il centrocampista del Sassuolo al 22’ ha sfiorato il gol, con Kepa attento a non farsi sorprendere. Il portiere dell’Athletic Bilbao ha respinto anche sul mancino di Bernardeschi e il colpo di testa di Caldara.

Insomma, nel primo tempo l’Italia ha giocato forte, reggendo benissimo alla tecnica spagnola: solo al 31’ Deulofeu ha spaventato Donnarumma con un sinistro da pochi passi finito clamorosamente fuori. Prima frazione ordinata da parte azzurra e buoni segnali per la ripresa.

Quando sembrava che ci potessero essere speranze di coltivare, l’Italia s’è invece liquefatta anche per troppo nervosismo. Al 53’ la Spagna ne ha approfittato: corridoio di Ceballos sul centro-sinistra per Saul, controllo di destro e sinistro a incrociare sul palo lontano. Il tutto in una frazione di secondo: quando c’è stoffa… e non sarà l’ultima perla della serata del centrocampista.

A quel punto l’Italia ha iniziato il naufragio: secondo giallo nel giro di pochi minuti per Gagliardini e Under in dieci. Un naufragio neppure frenato dal colpo di Bernardeschi al 62’, con sinistro potente deviato da Vallejo. La Rojita si è messa in moto e non si è fermata più.

Deulofeu, Ceballos, Asensio, tutti hanno provato a far gol. Poi c’ha pensato appunto Saul Niguez a riprendersi la scena per portarsi il pallone a casa: al 65’ golazo da fuori area; al 75’ inserimento perfetto su assist dal fondo di Asensio. La Spagna così va in finale in carrozza e meritatamente: gli azzurrini c’hanno provato coi loro mezzi ma senza esito, si torna mestamente a casa.


Loading...

About Alessandro Liburdi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*