ULTIME NEWS
Home > Altri Sport > Wimbledon 2017: Wawrinka e Kyrgios salutano, avanti cinque italiani
Wimbledon 2017: Wawrinka e Kyrgios salutano, avanti cinque italiani

Wimbledon 2017: Wawrinka e Kyrgios salutano, avanti cinque italiani

Wimbledon 2017 prende ufficialmente il via e non mancano gli immediati colpi di scena sin dal primo turno, a partire dalla sconfitta di Stan Wawrinka e dal ritiro di Nick Kyrgios. Avanti Andy Murray e Rafael Nadal, avanti anche cinque degli otto azzurri impegnati.

Non proviene da un momento esaltante, ma l’aria dello Slam di casa fa bene ad Andy Murray, che senza troppe difficoltà si sbarazza in tre facili set (61 64 62) del giovane kazako Alexandr Kublik. Test poco attendibile, ma per ora lo scozzese è ok. Facile anche il debutto di Rafael Nadal, che lascia tre soli game all’australiano John Millman e vola a sua volta al secondo turno.

Sono nove, invece, i giochi lasciati per strada da Marin Cilic contro il sempre ostico tedesco Philip Kohlschreiber, ma il croato ha comunque la meglio, come ha la meglio anche il francese Jo-Wilfried Tsonga contro il britannico Norrie. Chi deve abbandonare anzitempo l’All England Club di Londra è Nick Kyrgios, che a causa del riacutizzarsi del problema all’anca che l’aveva afflitto negli ultimi tempi, incappa nel secondo ritiro consecutivo (dopo quello al Queen’s), dando il via libera al francese Pierre-Hugues Herbert. Ma soprattutto saluta l’erba londinese Stanislas Wawrinka, che deve dire addio ai suoi sogni di conquistare l’unico Slam mancante nel suo palmares sin dal primo turno: a metterlo Ko è il giovane russo Daniil Medvedev, che si impone per 64 36 64 61.

Capitolo italiani. Sono in cinque a qualificarsi al secondo turno. Bene il nostro numero uno Fabio Fognini, che in tre set (61 63 63) rifila una sconfitta al russo Dimitri Tursunov; bene anche Andreas Seppi, che in un buon momento di forma (è reduce dalla semifinale di Antalya) regola in quattro set il ceco Norbert Gombos e ora attende il sudafricano Kevin Anderson.

Avanza anche Simone Bolelli, che si sbarazza in quattro parziali (63 16 63 64) del cinese di Taipei Yen-Hsun Lu ed ora aspetta il già citato Tsonga. Non ce la fanno, invece, Thomas Fabbiano e Marco Cecchinato: il primo, all’esordio ai Championships, viene fermato per 76(5) 75 62 dallo statunitense Sam Querrey, che lo scorso anno ebbe il suo momento di gloria eliminando al terzo turno Novak Djokovic; il secondo, alla sua prima apparizione assoluta in uno Slam, è costretto ad arrendersi nettamente al giapponese Kei Nishikori per 62 62 60.

Tra le donne avanzano Camila Giorgi, che in quello che fino ad ora è stato il suo Major preferito parte con il piede giusto eliminando dopo due ore e mezza di battaglia la francese Alixe Cornet, e l’eterna Francesca Schiavone, che senza alcuna difficoltà liquida con un doppio 61 la lussemburghese Mandy Minella. Subito fuori Roberta Vinci, fermata per 76 62 dalla ceca krystina Pliskova. Nessuna sorpresa tra le big: vincono Venus Williams, Simona Halep, Petra Kvitova e Johanna Konta.


Loading...

About Andrea Fragasso

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*