ULTIME NEWS
Home > Ciclismo > Sibiu Cycling Tour 2017, Egan Bernal detta legge in salita
Sibiu Cycling Tour 2017, Egan Bernal detta legge in salita

Sibiu Cycling Tour 2017, Egan Bernal detta legge in salita

Arrivano le salite ed ecco che la Androni-Sidermec ed Egan Bernal lasciano il segno: accade anche nella seconda tappa del Sibiu Cycling Tour 2017 in corso in Romania: sul traguardo di Balea Lac, lo scalatore sudamericano chiude in testa e conquista la maglia di leader della classifica generale.

Frazione di 160 km pianeggiante per tre quarti di gara, ma gli ultimi 23 km sono tutti all’insù verso il GPM Hors Categorie che presenta una pendenza media del 4.4%. Salita lunga ma pedalabile, dunque. Prima di arrivare ai piedi di tale ascesa, al comando c’è un gruppo di corridori che va in fuga sin dai primi chilometri.

Gli atleti in questione sono Nicolas Tivani Perez (Unieuro Trevigiani – Hemus 1896), Ivar Slik (Monkey Town), Leonardo Canepa (GM Europa Ovini), Emil Nygaard Vinjebo (Team Giant – Castelli), Martin Haring (Dukla Banska Bystrica) e Nikodemus Holler (Bike Aid).

Imboccate le rampe finali, davanti rimane il solo Holler, che resta al comando fino ai nove chilometri alla conclusione. A quel punto il gruppo, pur notevolmente scremato, resta compatto, fin quando, ai meno sei, Daniel Alexander Jaramillo (UnitedHealthcare) e Gabriel Corral (Team Differdange – Losch) provano ad allungare.

Ripresi, a quattro chilometri al termine ecco arrivare l’attacco decisivo del ventenne colombiano Egan Bernal, che taglia tutto solo il traguardo e va a prendersi la maglia di leader della classifica generale. Per il talentuoso sudamericano (che il prossimo anno approderà nel WorldTour, probabilmente alla Sky), si tratta della quarta vittoria in stagione. Per la sua squadra, la Androni-Sidermec, è la quattordicesima, la seconda al Sibiu Tour dopo il prologo vinto da Andrea Palini.

Dietro di lui, nella giornata odierna, arrivano lo svizzero Colin Stussi (Roth-Akros), distanziato di 1’23”, e l’australiano Jonathan Clarke (UnitedHealthcare), a 1’25”. Buoni i piazzamenti degli italiani Ettore Carlini (D’AMico-Utensilnord), quinto a 1’34”, e di Antonino Parrinello (GM Europa Ovini), ottavo a 1’38”.

Domani la terza tappa: bisogna affrontare il Dobra Jina (5.1 km al 8.6%) e un altro arrivo in quota a Paltinis (14.8 km al 5.4%).

Ordine d’arrivo 2^ tappa:

1 31 * 10009584489 Bernal Gomez Egan Arley COL 1997 ANS 4:10:28 – 00:10
2 141 10007224056 Stüssi, Colin SUI 1993 TRA 4:11:50 + 01:23 – 00:06
3 23 10002724367 Jonny, Clarke AUS 1984 UHC 4:11:52 + 01:25 – 00:04
4 145 10010081718 Baillifard, Valentin SUI 1993 TRA 4:11:53 + 01:26
5 54 10006197674 Carlini, Ettore ITA 1989 AZT 4:12:01 + 01:34
6 94 10008691382 Cristian, Raileanu MDA 1993 CCD 4:12:04 + 01:37
7 21 10035480358 Janier, Acevedo COL 1985 UHC 4:12:06 + 01:38
8 81 10007132716 Antonino Casimiro Parrinello ITA 1988 GME — || — — || — +00:20
9 142 10007739166 Thalmann, Roland SUI 1993 TRA 4:12:08 + 01:41
10 103 10007973178 Grošelj, Žiga SLO 1993 ADR 4:12:10 + 01:43

Classifica generale:

1 31 * 10009584489 Bernal Gomez Egan Arley COL 1997 ANS 9:16:16 —
2 141 10007224056 Stüssi, Colin SUI 1993 TRA 9:17:41 + 01:25
3 23 10002724367 Jonny, Clarke AUS 1984 UHC 9:17:49 + 01:33
4 145 10010081718 Baillifard, Valentin SUI 1993 TRA 9:17:52 + 01:36
5 21 10035480358 Janier, Acevedo COL 1985 UHC 9:18:02 + 01:46
6 6 10003263325 Simone Ponzi ITA 1987 CCC 9:18:02 + 01:46
7 142 10007739166 Thalmann, Roland SUI 1993 TRA 9:18:05 + 01:49
8 54 10006197674 Carlini, Ettore ITA 1989 AZT 9:18:06 + 01:50
9 103 10007973178 Grošelj, Žiga SLO 1993 ADR 9:18:11 + 01:55
10 84 10009788189 Marco Tizza ITA 1992 GME 9:18:20 + 02:04


Loading...

About Andrea Fragasso

2 commenti

  1. Marius Constantin

    Errore nețl articolo. La salita di Balea Lac ha une pendenza media del 6.12%, massima di 9.20%!

  2. Andrea Fragasso

    Grazie per averci segnalato tale imprecisione.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*