ULTIME NEWS
Home > Altri Sport > Mondiali pallanuoto 2017: il Setterosa rompe il ghiaccio e domina il Canada
Mondiali pallanuoto 2017: il Setterosa rompe il ghiaccio e domina il Canada
Gorlero Setterosa, Mondiali pallanuoto 2017 Budapest. Twitter

Mondiali pallanuoto 2017: il Setterosa rompe il ghiaccio e domina il Canada

Mondiali pallanuoto 2017, inizia come si deve il Setterosa nella vasca di Budapest: le ragazze di Fabio Conti domano 10-4 il Canada.

La differenza tecnica e fisica fra le nostre portacolori, vicecampionesse olimpiche in carica, e le nordamericane finisce per vedersi tutta dopo un inizio col freno a mano tirato; il Setterosa fa il diesel accendendosi a poco a poco e piazzando l’accelerazione decisiva verso il primo successo mondiale; la qualificazione diretta ai quarti di finale (andrà la prima del girone) è mezza ipotecata, visto che ora le prossime avversarie delle azzurre saranno il Brasile e la Cina, di certo non prime potenze del circuito internazionale.

Il calendario parla chiaro: sfida alle sudamericane martedì mattina; giovedì si replica con le cinesi, che sono prime con le azzurre anche se con una migliore differenza reti dopo l’11-4 di stamane. Si dice però che chi ben inizia è a metà dell’opera: con i primi tre punti messi in cascina il Setterosa può guardare con fiducia al suo Mondiale.

Nel primo quarto Queirolo e compagne si fanno addirittura sorprendere dal Canada, chiudendo in svantaggio: per le nordamericane vanno a segno Wright ed Eggens, cui risponde Giulia Emmolo; anche la seconda frazione vede le azzurre sbagliare molto sotto porta fino al parziale che rimette le cose a posto, con Aleksandra Cotti e Roberta Bianconi che piazzano il break di 2-0 e rimettono il Setterosa col muso avanti per 3-2.

Dopo l’intervallo lungo le azzurre decidono di fare definitivamente sul serio e cominciano a picchiare in maniera impeccabile sulla concentrazione: ne esce fuori un ancor più convincente 3-0 di parziale con le marcature di Queirolo, Bianconi e dell’esordiente Domitilla Picozzi. Negli ultimi 8’ la nazionale di Fabio Conti non deve far altro che gestire senza ambasce: Bianconi segna ancora due volte, poi ci pensano la palombella di Garibotti e il colpo di Cotti a chiudere sul definitivo 10-4 italiano.

 


Loading...

About Alessandro Liburdi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*