ULTIME NEWS
Home > Nazionali > Gold Cup 2017, quarti: Costarica e USA senza problemi volano in semifinale
Gold Cup 2017, quarti: Costarica e USA senza problemi volano in semifinale
Gonzalez USA, Gold Cup 2017. nytimes.com

Gold Cup 2017, quarti: Costarica e USA senza problemi volano in semifinale

Gold Cup 2017, disputati i primi due quarti: Costarica e Stati Uniti vincono e volano in semifinale, battendo rispettivamente Panama ed El Salvador.

COSTARICA-PANAMA 1-0. Era sicuramente il quarto di finale più interessante ed equilibrato di questa Gold Cup 2017. A Philadelphia il pronostico della vigilia viene rispettato, con i Ticos che riescono alla fine a piegare i Canaleros al termine di 90’ intensi che potevano anche protrarsi oltre, ai tempi supplementari.

Costarica che prova a far valere il maggior talento nel giro palla e nella costruzione delle trame offensive, Panama che con compattezza mostra tutta la sua organizzazione difensiva. Nel primo tempo per questo non si va oltre lo 0-0.

Nella ripresa Costarica e Panama provano a sfruttare soprattutto le occasioni da calcio da fermo, visti i frequenti corner. Proprio quando sembrano profilarsi i tempi supplementari, al 76’, su calcio di punizione costaricano dalla trequarti, lo sfortunato Godoy colpisce maldestramente di testa e insacca la propria porta per il gol dell’1-0 che manda in estati i Ticos.

Nei dieci minuti restanti, Panama cerca in tutti i modi di agguantare il match, ma gli uomini di Ramirez tengono bene il campo e si aggiudicano la qualificazione. I Canaleros tornano a casa dove non potranno difendere il prestigioso terzo posto conquistato ai rigori due anni fa contro gli Stati Uniti.

STATI UNITI-EL SALVADOR 2-0. Già, proprio gli USA: la nazionale a stelle e strisce fa valere la sua superiorità e si sbarazza di El Salvador con un secco 2-0, chiuso già nella prima frazione: Gonzalez segna al 40’ spizzando di testa in tuffo una punizione dalla trequarti laterale battuta dall’ex romanista Bradley; Lichaj segna al primo minuto di recupero ben imbeccato in corsa dall’assist di Dempsey.

Per la nazionale di Bruce Arena è dunque un gioco da ragazzi controllare nella ripresa il doppio vantaggio, nonostante la timida reazione di El Salvador che non va al di là di un paio di conclusioni da lontano che non impensieriscono Howard.

Gli USA approdano dunque in semifinale, col serio obiettivo di puntare all’ultimo atto per riportare a casa un trofeo che manca dall’edizione 2013.


Loading...

About Alessandro Liburdi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*