ULTIME NEWS
Home > Altri Sport > Diamond League 2017 – Monaco: tutti i risultati. Usain Bolt scalda la platea!
Diamond League 2017 – Monaco: tutti i risultati. Usain Bolt scalda la platea!

Diamond League 2017 – Monaco: tutti i risultati. Usain Bolt scalda la platea!

Va in scena allo Stade Louis II di Monaco la tappa numero undici della Diamond League 2017: all’interno dell’impianto del principato i fari sono tutti per lui, Usain Bolt, che non delude le attese. ma scopriamo tutti i risultati fatti registrare nel nuovo appuntamento con il massimo circuito di atletica leggera.

100 metri uomini. Usain Bolt scalda la platea. In una delle sue ultime apparizioni prima del ritiro, lo sprinter giamaicano sigla il suo primato stagionale di 9.95, sufficiente per avere la meglio dello statunitense Isiah Young (9.98) e del sudafricano Akani Simbine (10.02).

200 metri donne. Primo posto per l’ivoriana Marie-Josee Ta Lou (22.25) davanti alla statunitense Kyra Jefferson (22.42) e alla britannica Dina Asher-Smith (22.89). Sesta Gloria Hooper (23.31).

400 metri uomini. Wayde Van Niekerk non smentisce i pronostici e realizza in 43.73 la seconda prestazione mondiale stagionale,  a undici centesimi dalla prima che lo stesso sudafricano ha stabilito di recente. Alle sue spalle arrivano i due botswani Isaac Makwala (43.84) e Baboloki Thebe (44.26).

800 metri donne. Caster Semenya monopolizza il doppio giro di pista e correndo in 1:55.27 è la più veloce da 9 anni a questa parte: era dal 2008, infatti, che non si andava tanto forte e allora l’impresa la realizzò Pamela Jelimo correndo in 1:54.01 (terzo crono di sempre). Stavolta la sudafricana fa record Nazionale, record della Diamond League e miglior prestazione mondiale stagionale battendo Francine Niyonsaba (1:55.47, record del Burundi) e Ajee Wilson (Record degli USA, 1:55.61). Una gara dai grandi risultati, insomma.

100 ostacoli donne. Il duello tutto statunitense tra Kendra Harrison e Sharika Nelvis vede vincere la prima (12.51 a 12.52), mentre terza arriva la giamaicana Danielle Williams (12.58).

1500 metri uomini. Podio interamente kenyano con Eliijah Manangoi (3:28.80) davanti a Timothy Cheruiyot (3:29.10) e Ronald Kwemoi (3:32.34).

3000 siepi maschile. Miglior prestazione mondiale dell’anno per Evan Jafer (8:01.29) davanti al kenyano Jairus Birech (8:07.68) e allo statunitense Stanley Kebenei (8:08.30)

3000 metri donne. Vittoria per la keniana Hellen Obiri (8:23.14) davanti alla connazionale Beatrice Chepkoech (8:28.66) e alla britannica Laura Muir (8:30.64).

Salto in alto donne. Prosegue il momento d’oro di Mariya Kuchina: la russa coniugata Lasitskene supera ancora una volta i due metri sltando 2.05 al secondo tentativo, superando l’ucraina Yuliya Levchenko (1.97) e la statunitense Vashti Cunningham (1.97). Male Alessia Trost, che si ferma a 1.85.

Salto triplo donne. Caterine Ibarguen vola all’ultimo salto e atterra a 14.86 battendo Yulimar Rojas per tre centimetri. Terza la giamaicana Kimberly Williams (14.54).

Salto con l’asta uomini. Vince il polacco Piotr Lisek (5.82) davanti al ceco Jan Kudlicka (5.72) e al francese Kevin Menaldo (5.72).

Lancio del giavellotto uomini. Successo per il tedesco Thomas Roehler (89.17) davanti al ceco Jakub Vadlejch (85.43) e al connazionale Johannes Vetter (85.14).


Loading...

About Andrea Fragasso

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*