ULTIME NEWS
Home > Altri Sport > Scherma, Mondiali Lipsia 2017: bronzo Garozzo, delusione spada
Scherma, Mondiali Lipsia 2017: bronzo Garozzo, delusione spada
Foto: Bizzi @Federscherma

Scherma, Mondiali Lipsia 2017: bronzo Garozzo, delusione spada

Mondiali scherma 2017 di Lipsia: dalle pedane tedesche arriva una sola medaglia azzurra nella terza giornata di finali. A conquistarla è Daniele Garozzo, bronzo nel fioretto maschile. Male la spada femminile.

Dopo il titolo olimpico e quello europeo, Daniele Garozzo non riesce nell’impresa di far suo anche quello iridato. Termina in semifinale la sua caccia all’oro, nel match in cui viene sconfitto per 15-12 dal giapponese Toshiya Saito, già vicecampione mondiale under 20. Emozioni a non finire ai quarti: contro lo statunitense Race Imboden il fiorettista siciliano è sotto 14-12, ma mantenendo il sangue freddo riesce a riportarsi in parità e a piazzare la stoccata vincente che vale la medaglia certa. Ai primi turni, invece, riesce a superare per 15-3 l’austriaco Tobias Reichetzer, per 15-8 il giapponese Kenta Suzumura e per 15-6 il sudcoreano Taegyu Ha.

Esce di scena ai quarti di finale Alessio Foconi, che dopo aver vinto il derby contro Andrea Cassarà agli ottavi per una sola stoccata di differenza (15-14), viene eliminato dal giapponese Shikine e si ferma ai piedi del podio. Al rientro dall’infortunio che l’ha costretto a saltare anche gli Europei disputati il mese scorso, Andrea Cassarà si rende autore di due buoni match prima di soccombere sotto le armi amiche del compagno di nazionale. Finisce ai sedicesimi, invece, l’avventura di Giorgio Avola, che perde per una sola stoccata (15-14) dal giapponese Takahiro Shikine.

Grande delusione dalla spada femminile. O forse neppure si può parlare in tali termini, dal momento che ormai da oltre un anno è l’arma più debole dell’intera nazionale italiana e l’ha dimostrato tanto a Rio 2016 quanto nel corso dell’ultima Coppa del Mondo.

Rossella Fiamingo, forte di due titoli mondiali consecutivi, è la migliore delle azzurre, ma la sua corsa finisce agli ottavi a causa della polacca Ewa Nelip, che ha la meglio con una stoccata piazzata al minuto supplementare. Inutili, a quel punto, le vittorie per 15-2 contro l’atleta di Singapore Victoria Lim e contro la connazionale Alberta Santuccio con lo stesso punteggio. Assieme ad Alberta Santuccio, fuori allo stesso turno dei sedicesimi anche Mara Navarria (Ko per 7-6 contro la francese Laureen Rembi), mentre viene subito eliminata Giulia Rizzi (la sudcoreana Sera Song vince per 10-9).


Loading...

About Andrea Fragasso

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*