ULTIME NEWS
Home > Altri Sport > Nuoto, Mondiali Budapest 2017: due record mondiali e un bronzo azzurro
Nuoto, Mondiali Budapest 2017: due record mondiali e un bronzo azzurro
@Federnuoto

Nuoto, Mondiali Budapest 2017: due record mondiali e un bronzo azzurro

Che emozioni nella terza giornata di finali del nuoto in vasca ai Campionati Mondiali 2017 in corso a Budapest: tra i tanti risultati, tutti elencati di seguito, si segnalano due incredibili record del mondo e una medaglia di bronzo azzurra a firma di Simona Quadarella.

Partiamo da qui, dalla prodezza della diciottenne Simona Quadarella che nella gara più lunga in vasca, i 1500 stile libero, si classifica al terzo posto 15’53″86 alle spalle della spagnola Mireia Belmonte Garcia, seconda in 15’50″89, con la quale l’azzurra lotta a lungo per uno straordinario argento, e della statunitense Katie Ledecky, la quale, manco a dirlo, si aggiudica l’oro chiudendo in 15’31″82. Qualche anno dopo Alessia Filippi, l’Italia può contare su una nuova atleta di valore nel mezzofondo.

I record di giornata. Adam Peaty si migliora per ben due volte nei 50 rana, firmando prima la miglior prestazione mondiale di sempre nelle eliminatorie del mattino, poi migliorandola ulteriormente in semifinale, fino a portarla a 25″9 (primo uomo nella storia ad abbattere il muro dei ventisei secondi). Inutile dire che in finale si lotterà per il secondo posto: ci proverà, ma sarà molto difficile, anche Fabio Scozzoli, unico azzurro qualificato (26″96, record italiano) con l’ottavo tempo, mentre è fuori Niccolò Martinenghi, primo degli esclusi.

Il secondo primato ce lo regala la gara dei 100 dorso, più precisamente la statunitense Kylie Jacqueline Masse, che fermando il crono a 58″10 migliora di due centesimi il precedente primato, risalente all’epoca dei costumi in gomma ai Mondiali di Roma 2009. Dietro a lei, oro, giungono la statunitense Kathleen Baker (58″68) e l’australiana Emily Seebohm (58″59).

Scende in acqua anche la Divina azzurra, Federica Pellegrini, e ben si comporta nei suoi 200 stile libero: dopo esser brillantemente passata in batteria, fa registrare in semifinale il quarto crono assoluto (1’55″58) nella gara in cui a comandare è ancora una volta Katie Ledecky (1’54″69) davanti all’australiana Emma McKeon e alla russa Veronika Popova.

Centra il secondo oro in questa rassegna Sun Yang: il cinese, già vincitore dei 400 sl, si prende anche i 200 stile libero in 1’44″39 davanti all’americano Townley Haas (1’45″04) e al russo Aleksandr Krasnykh (1’45″23). Ancora un successo cinese nei 100 dorso, dove Jiayu Xu tocca per primo in 52″44 davanti a Matt Grevers di appena 4 centesimi e Ryan Murphy, oro a Cinque Cerchi (52″59).

Qualche ora prima di vincere i 200, Sun Yang si cimenta nelle semifinali degli 800 stile: controlla e fa segnare il quinto tempo, superato dai due italiani Gregorio Paltrinieri (miglior crono) e Gabriele Detti: in finale sarà gara tesissima. Per quanto riguarda gli italiani, infine, eliminato in semifinale (dopo aver passato il primo turno) Giacomo Carini nei 200 farfalla dove a comandare, al momento, c’è il giapponese Daiya Seto.


Loading...

About Andrea Fragasso

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*