ULTIME NEWS
Home > Altri Sport > Scherma, Mondiali Lipsia 2017: immensi fiorettisti, è medaglia d’oro!
Scherma, Mondiali Lipsia 2017: immensi fiorettisti, è medaglia d’oro!
@FIE_fencing

Scherma, Mondiali Lipsia 2017: immensi fiorettisti, è medaglia d’oro!

Campionati Mondiali 2017 di scherma di scena Lipsia, il gran finale è azzurro: nella gara che chiude la rassegna iridata l’Italia del fioretto maschile conquista il tetto del mondo, bissando l’oro conquistato due anni fa nell’edizione di Kazan 2015.

Una festa tricolore alla Leipzig Arena: Daniele Garozzo, Alessio Foconi, Giorgio Avola e Andrea Cassarà battono in finale gli Stati Uniti con il punteggio di 45-44 al termine di unasfida altalenante nel punteggio e proprio per questo motivo avvincente. Atleti a stelle e strisce padroni del match dopo la prima rotazione, poi è Avola a dare inizio alla grande rimonta azzurra, proseguita con Garozzo che per la prima volta porta la nostra nazionale in vantaggio.

Le difficoltà di Foconi all’inizio della terza rotazione non impediscono ai nostri di coronare il sogno: ancora Avola e infine il campione olimpico Garozzo portano a casa i punti decisivi, regalando all’Italia la quarta medaglia d’oro a Lipsia, quella che ci permette di vincere il medagliere lasciandoci alle spalle la Russia.

Il cammino dell’Italfioretto comincia con la vittoria sui Paesi Bassi per 45-17, poi prosegue con il successo per 45-37 sulla Gran Bretagna agli ottavi e quello sulla Cina per 45-27 ai quarti. In semifinale è scontro con gli eterni rivali, i cugini della Francia, che vengono messi al tappeto per 45-35 grazie ad un ultimo grande assalto di Daniele Garozzo, che riscatta il momento difficile di Andrea Cassarà.

Ancora amarezze dalla spada femminile, l’unica arma a non centrare neppure un podio nella kermesse iridata di Lipsia. Dopo la debacle dell’individuale, il collettivo formato da Rossella Fiamingo, Mara Navarria, Alberta Santuccio e Giulia Rizzi non va affatto meglio. Il quartetto guidato da Sandro Cuomo sconfigge al primo turno il Costa Rica per 45-14, poi arriva l’immediato Ko agli ottavi contro gli Stati Uniti, che prevalgono per 37-26. Una conclusione in top 10, ma decisamente meno di quanto ci si aspettava alla vigilia, pur consci del momento difficile da parte di quest’arma. Oro all’Estonia sulla Cina.


Loading...

About Andrea Fragasso

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*