ULTIME NEWS
Home > Altri Sport > Nuoto, Mondiali Budapest 2017: tris russo, Sjoestroem Ko
Nuoto, Mondiali Budapest 2017: tris russo, Sjoestroem Ko

Nuoto, Mondiali Budapest 2017: tris russo, Sjoestroem Ko

Terzultima giornata dei Campionati Mondiali di nuoto 2017 in corso a Budapest. Cos’è accaduto quest’oggi? Quali sono state le prestazioni dei colori azzurri? Eccole qui di seguito.

Subito una grossa sorpresa in apertura di sessione serale: la grande favorita dei 100 stile libero, la svedese Sarah Sjoestroem, finisce Ko per mano della statunitense Simone Manuel, che fa sfogare la scandinava con un grandissimo passaggio nella prima vasca e poi la rimonta chiudendo in  52″27 (contro il 52″31 della rivale). Medaglia di bronzo per la danese Pernilla Blume, che lascia fuori dal podio l’altra statunitense Mallori Commerford e l’olandese Ranomi Kromowidjojo.

C’è poi il ritorno sul tetto del mondo della russa Yulia Efimova: la discussa nuotatrice si aggiudica l’oro dei 200 rana donne fermando il tempo su 2’19″64 davanti alla statunitense Bethany Galat (2’21″77) e alla cinese Jinglin Shi (2’21″93). Fuori dal podio la campionessa iridata dei 100 metri Lilly King. I 200 rana uomini premiano il connazionale della Efimova, Anton Chupkov, che vince in 2’06″96 (nuovo record europeo) davanti ai due giapponesi Yasuhiro Koseki (2’07″29) ed Ippei Watanabe (2’07″47). E poi arriva il tris russo: lo firma Evgeny Rylov, che si impone nei 200 dorso in 1’53″61 davanti al campione olimpico Ryan Murphy (1’54″21) e a Jacob Pebley (1’55″06), che lascia fuori dal podio il giovane russo  Kliment Kolesnikov (1’55″14, nuovo record del mondo juniores).

Infine lo zampino della Gran Bretagna nella staffetta 4×200 stile libero che chiude la giornata: Stephan Milne, Nicholas Granger, Duncon Scott e James Guy bissano l’oro di Kazan 2015 e si impongono davanti alla Russia (7’02″68) e agli Stati Uniti (7’03″18). Sesta posizione per l’Italia con Filippo Megli (1’47″34), Gabriele Detti (1’46″08), Filippo Magnini (1’49″09) e Luca Dotto (1’46″93), 7’09″44 il tempo complessivo.

per quanto riguarda le varie semifinali in programma, nessun italiano riesce a staccare il pass per la finale: falliscono l’obiettivo Margherita Panziera nei 200 dorso donne (quattordicesimo tempo), Luca Dotto nei 50 stile libero uomini (decimo tempo), Piero Codia nei 100 farfalla uomini (decimo tempo e record italiano in 51″09), Silvia Di Pietro nei 50 farfalla donne (sedicesimo posto).


About Andrea Fragasso

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*