ULTIME NEWS
Home > Ciclismo > Binck Bank Tour 2017, Boom festeggia a Sittard-Geleen
Binck Bank Tour 2017, Boom festeggia a Sittard-Geleen

Binck Bank Tour 2017, Boom festeggia a Sittard-Geleen

È Lars Boom ad imporsi sul traguardo di Sittard-Geleen: l’olandese della LottoNL – Jumbo vince la quinta tappa del Binck Bank Tour 2017 grazie ad un attacco da finisseur che gli permette di beffare un drappello di una decina di unità formatosi precedentemente.

Dopo tre frazioni dedicate ai velocisti e una breve cronometro individuale, si comincia a far sul serio al successore dell’Eneco Tour. La prima delle tre frazioni che dovrebbero smuovere le acque si disputa a Sittard-Geleen, nel Limburgo olandese: 167,3 km in totale, di cui 89,7 km ed un circuito finale di 38,8 km da ripetere per due volte. I maggiori ostacoli in questa giornata sono rappresentati da diciotto cotes, molte delle quali affrontate annualmente all’Amstel Gold Race.

Partita la fuga dopo pochi chilometri, sono in sette a comporla: si tratta di Petr Vakoc (Quick Step Floors), Jenthe Biermans (Katusha – Alpecin), Michael Hepburn (Orica – Scott), Gediminas Bagdonas (Ag2R La Mondiale), Piet Allegaert (SportVlaanderen – Baloise), Elmar Reinders (Roompot Nederlandse Loterij) e Kevin Van Melsen (Wanty – Groupe Gobert).

Non fanno paura i battistrada, dal momento che vengono tenuti sotto controllo dal gruppo, bensì i tanti strappetti in programma, che fanno numerose vittime, compresa la maglia di leader Stefan Kung (Bmc). Nel finale ad accendere la miccia è ancora una volta Peter Sagan (Bora-Hansgrohe), che rompe gli indugi e si porta dietro un drappello con una decina di elementi: Lars Boom, Tom Dumoulin (Sunweb), Tim Wellens (Lotto Soudal), Sep Vanmarcke (Cannondale-Drapac), Oliver Naesen, Alexis Gougeard e Kan Bakelants (Ag2R La Mondiale), Michael Valgren (Astana), Jasper Stuyven (Trek-Segafredo), Greg Van Avermaet (Bmc) e Petr Vakoc (Quick Step).

Il finale di gara è molto acceso e non mancano i tentativi di allungo, tra cui quello della coppia Stuyven – Bakelants e poi quello di Boom. Quest’ultimo si rivela decisivo: troppo tardiva la risposta di chi insegue e così, con una manciata di secondi di vantaggio, l’olandese riesce a trionfare al Tom Dumoulin Park, la pista ciclistica dedicata al vincitore del Giro 100 ed inaugurata poco più di due mesi fa.

Secondo posto per Sagan, terzo per Van Avermaet. Con la vittoria odierna Boom, che sul traguardo esibisce un elegante gesto dell’ombrello, balza in testa alla classifica generale diventando il nuovo leader della corsa. Sesta e penultima tappa è la Riemst (BEL) – Houffalize: i 203,7 km in programma attraverseranno le strade delle Ardenne belghe, con molti tratti tipici della Liegi – Bastogne – Liegi.

Ordine d’arrivo 5^ tappa:

1 Lars Boom (Ned) Team LottoNL – Jumbo 3:43:46
2 Peter Sagan (Svk) Bora – Hansgrohe 0:00:03
3 Greg Van Avermaet (Bel) BMC Racing Team 0:00:03
4 Oliver Naesen (Bel) Ag2r La Mondiale 0:00:03
5 Jasper Stuyven (Bel) Trek – Segafredo 0:00:03
6 Philippe Gilbert (Bel) Quick Step Floors 0:00:03
7 Sep Vanmarcke (Bel) Cannondale – Drapac Pro Cycling Team 0:00:03
8 Tim Wellens (Bel) Lotto – Soudal 0:00:03
9 Danny Van Poppel (Ned) Team Sky 0:00:03
10 Jasha Sütterlin (GER) Movistar Team 0:00:03

Classifica generale:

1 Lars Boom (Ned) Team LottoNL – Jumbo 15:23:17
2 Peter Sagan (Svk) Bora – Hansgrohe 0:00:02
3 Tom Dumoulin (Ned) Team Sunweb 0:00:08
4 Tim Wellens (Bel) Lotto – Soudal 0:00:19
5 Jasha Sütterlin (GER) Movistar Team 0:00:27
6 Greg Van Avermaet (Bel) BMC Racing Team 0:00:27
7 Philippe Gilbert (Bel) Quick Step Floors 0:00:29
8 Petr Vakoc (Cze) Quick Step Floors 0:00:32
9 Jens Keukeleire (Bel) Orica – Scott 0:00:35
10 Jasper Stuyven (Bel) Trek – Segafredo 0:00:36


Loading...

About Andrea Fragasso

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*