ULTIME NEWS
Home > Ciclismo > Arctic Race of Norway 2017, Teuns inarrestabile: tappa e classifica finale
Arctic Race of Norway 2017, Teuns inarrestabile: tappa e classifica finale

Arctic Race of Norway 2017, Teuns inarrestabile: tappa e classifica finale

Davvero inarrestabile Dylan Teuns in quest’estate: con la vittoria nella quarta e ultima tappa, il belga della Bmc Racing Team conquista l’Arctic Race of Norway 2017, terza corsa consecutiva portata a casa dopo i successi conseguiti in Valonia e Polonia nelle due settimane precedenti.

Sono 160.5 i km conclusivi di questa breve rassegna del Circolo Polare Artico: partenza e arrivo posti a Tromsø, con un circuito finale contraddistinto da sei scalate al Prestvannet Summit (1.2 km al 7.5%) e ultimo scollinamento a 3 km all’arrivo.

È proprio quest’ultima asperità a decidere i giochi: forte di una condizione fisica invidiabile e di una forza mentale altrettanto evidente, Dylan Teuns scatta ai meno tre all’arrivo, fa il vuoto e si invola verso il doppio successo. È il numero otto di questo fantastico 2017, otto ottenuti in meno di un mese.

Prima del mese di luglio – e prima d’ora nella sua ancor breve carriera da professionista – non aveva fatto segnare che qualche buon piazzamento, come il terzo posto alla Freccia Vallone; poi ecco arrivare due tappe al Tour de Wallonie più la classifica generale; una al Tour de Pologne con tanto di classifica generale; due in questa Arctic Race più la classifica finale. Teuns succede nell’albo d’oro all’italiano Gianni Moscon, vincitore nel 2016.

Sul traguardo odierno arrivano a 11″ i primi inseguitori, vale a dire il francese Loic Chetout (Cofidis), il danese Sven Erik Bystrom  (Katusha-Alpecin) e l’ucraino Andrey Grivko (Astana). A 16″ il restante drappello dei migliori, contenente, tra gli altri, anche il campione europeo Alexander Kristoff (Katusha-Alpecin) e l’italiano Alessandro Bisolti (Nippo-Vini Fantini), ventunesimo.

Il podio finale alle spalle di Teuns, invece, è completato da August Jensen (Team Coop) e Michel Kreder (Aqua Blue Sport). Indietro gli italiani: il primo dei nostri è Pierpaolo De Negri (Nippo-Vini Fantini), ventiquattresimo a un minuto e mezzo.

Ordine d’arrivo 4^ tappa:

01 Dylan Teuns 1992 BMC Racing Team 03:47:03
02 Loic Chetout 1992 Cofidis, Solutions Credits + 11
03 Sven Erik Bystrøm 1992 Team Katusha + 11
04 Andriy Grivko 1983 Astana Pro Team + 11
05 Olivier Pardini 1985 WB Veranclassic + 16
06 Bjørn Tore Hoem 1991 Joker Icopal + 16
07 Alexander Kristoff 1987 Team Katusha + 16
08 Quentin Pacher 1992 Delko Marseille – Provence KTM + 16
09 Lawrence Naesen 1992 WB Veranclassic + 16
10 Amanuel Gebreigzabhier 1994 Team Dimension Data + 16

Classifica generale finale:

01 Dylan Teuns 1992 Belgium BMC Racing Team 12:09:12
02 August Jensen 1991 Norway Team Coop + 03
03 Michel Kreder 1987 Netherlands Aqua Blue Sport + 17
04 Eliot Lietaer 1990 Belgium Sport Vlaanderen – Baloise + 19
05 Alexander Kristoff 1987 Norway Team Katusha + 19
06 Quentin Pacher 1992 France Delko Marseille – Provence KTM + 19
07 Bjørn Tore Hoem 1991 Norway Joker Icopal + 23
08 Carl Fredrik Hagen 1991 Norway Joker Icopal + 23
09 Amanuel Gebreigzabhier 1994 Eritrea Team Dimension Data + 29
10 Jonas Koch 1993 Germany CCC Sprandi Polkowice + 33


Loading...

About Andrea Fragasso

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*