ULTIME NEWS
Home > Calcio Estero > Premier, 1ª giornata: lo United si riprende col poker; Tottenham col piede giusto
Premier, 1ª giornata: lo United si riprende col poker; Tottenham col piede giusto
Lukaku Manchester United, Premier. theguardian.com

Premier, 1ª giornata: lo United si riprende col poker; Tottenham col piede giusto

La 1ª giornata di Premier s’è completata coi rotondi successi di Manchester United e Tottenham: 4-0 dei Devils al West Ham; 2-0 degli Spurs a Newcastle.

MOU, POKER-MEDICINA E SUPERCOPPA NEL CESTINO. Dopo la scoppola – più nel gioco che nel risultato – di Skopje dove fu asfaltato letteralmente dal Real Madrid, il Manchester United si riprende e inizia col piede giusto la sua Premier.

A Old Trafford il West Ham dei nuovi Hart, Zabaleta, Chicharito Hernandez e Arnautovic, non la vede praticamente mai e finisce sommerso dal 4-0 dei Devils. Assoluto protagonista, a parte il raccatta palloni Nemanja Matic, è Romelu Lukaku, l’uomo finora più costoso dell’ultimo mercato estivo inglese. Il belga giunto a Manchester dall’Everton per 83 milioni di euro, firma una doppietta da urlo: prima zampata su assist di Rashford, poi capocciata perfetta su cross di Mkhitaryan. Lo Special One si gode il suo bomber extralarge.

A completare la festa dei Red Devils ci pensa poi il clan dei francesi: il subentrato Martial, ancora su assist dell’armeno, e Paul Pogba su assist del gioiellino ex Monaco. Mourinho e lo United non si nascondono: quest’anno si punta tutti al titolo.

TOTTENHAM, INIZIO COMPLICATO MA ALLA FINE È 0-2. Sul sempre insidioso campo del St James’ Park il Tottenham, grande sconfitto nella corsa al titolo della scorsa stagione, parte col piede giusto: il Newcastle di Benitez resiste a lungo ma poi crolla con l’uno-due micidiale di Alli e Davies, entrambi imbeccati dal genio del folletto danese Eriksen.

I Magpies appena risaliti dal The Championship bagnano le polveri degli Spurs, che fanno fatica nel primo tempo e riescono a trovare lo sliding doors solo nella ripresa, specie dopo l’espulsione a dir poco sciagurata di Shelvey al 3’ della ripresa.

Poi i gol quasi in fotocopia di Alli e Davies, sempre con lo stesso gioco: inserimento fra le maglie della difesa bianconera e dettatura del passaggio da Eriksen, sempre prezioso in versione assistman.

Pochettino vince la prima e ora prepara la prima grande gara della stagione: nel glorioso Wembley, che sarà casa degli Spurs fino al termine del campionato, arriverà il Chelsea di Conte, avvelenatissimo dopo l’incredibile ko col Burnley. Lo spettacolo della Premier comincia subito.

 


Loading...

About Alessandro Liburdi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*