ULTIME NEWS
Home > Calcio Estero > Ligue 1, 2ª giornata: Neymar, e chi sennò? Esordio super. Monaco, il Tigre graffia 3 volte
Ligue 1, 2ª giornata: Neymar, e chi sennò? Esordio super. Monaco, il Tigre graffia 3 volte
Neymar Psg, Ligue 1. lequipe.fr

Ligue 1, 2ª giornata: Neymar, e chi sennò? Esordio super. Monaco, il Tigre graffia 3 volte

La 2ª di Ligue 1 si conclude coi botti: poker del Monaco (tre gol di Falcao) al Digione; 0-3 del Psg a Guingamp con assist e gol di Neymar e un Lille Loco come Bielsa…

UN ESORDIO DA SOGNO. PARIGI GIÀ PAZZA DI NEY. L’uomo col trasferimento più costoso della storia del calcio non poteva augurarsi esordio migliore con la maglia del Paris Saint-Germain: Neymar mette la firma in tutte e tre le reti con cui i Parisiens asfaltano il Guingamp in Bretagna e si prende tutte le luci della ribalta alla sua prima apparizione in Ligue 1.

L’esordio dal 1’ funziona, come l’intesa con Cavani: Unai Emery ha ora a disposizione una coppia gol a dir poco sontuosa, che può cambiare le sorti dell’incontro non appena lo desidera. Il Guingamp dal canto suo fa quello che può e prova a resistere con l’organizzazione e la compattezza, soffrendo solo sulla traversa a botta sicura di Marquinhos ben servito dallo stesso ex Barcellona al 35’. Ci riesce per un tempo ma poi la nave comincia a imbarcare inevitabilmente acqua e il naufragio si concretizza.

A realizzare il primo abbordaggio è proprio Neymar, che nel tentativo di far filtrare per Cavani trova il tocco di Braga, palla a Ikoko che alleggerisce sul portiere Johnsson, ma il tocco è maldestro e ne nasce l’autogol che scardina la partita. A quel punto per il Psg è un gioco da ragazzi: al 10’ con un piatto morbido Neymar apre l’autostrada davanti al Matador che fa 2-0. Al 37’ l’uruguaiano ricambia il favore dal fondo e l’ex blaugrana da pochi passi fa pure gol. Come prima in Ligue 1 non è proprio niente male.

MONACO, LA RISPOSTA È SONORA. La risposta del Monaco non si fa attendere: i campioni di Francia firmano il secondo successo di fila in questa Ligue 1 e si portano a casa pure lo scalpo del Digione, sconfitto a domicilio 1-4.

Alcuni gol li segnano da una parte Jemerson e dall’altra Wesley Said per l’1-3. Ma nella serata dell’esclusione eccellente di Kylian Mbappé, tenuto in panchina per 90’ e ormai in procinto di lasciare il club per il Psg, la scena se la prende tutta Radamel Falcao: il colombiano firma l’hat-trick e si porta a casa il pallone visto che il suo 3-0 scardina la flebile resistenza dei rossi borgognoni.

Con 4 gol in 2 uscite il Tigre è in vetta alla classifica cannonieri della Ligue 1. Insomma, anche se Mbappé sta per partire la squadra di Jardim continua a vincere, convincere e divertire tutta la platea.

LILLE, TRE CAMBI IN 38’ E 2 PORTIERI VOLANTI: IL KO È SERVITO. Lille, benvenuti al Loco-Club: dopo il successo col Nantes di Ranieri, il Lille di Marcelo Bielsa vive una giornata da tregenda, finendo sconfitto – e in che modo! – dallo Strasburgo per 3-0. Il pomeriggio in casa di una squadra appena tornata in Ligue 1 dopo 11 anni è clamoroso.

Fra l’11’ e il 18′ si fanno male due giocatori, il centrocampista Thiago Mendes e il terzino destro Malcuit. Con gli ingressi di Bissouma e Thiago Maia se ne vanno i primi due cambi; al 38’ il di per sé pessimo Fodé Ballo-Touré finisce anzitempo negli spogliatoi per scelta tecnica. El Loco non fa sconti. Al 63’ un altro fattaccio: il portiere Maignan litiga con Corgnet e gli lancia il pallone sulla nuca, è rosso diretto! A quel punto il Lille resta pure in dieci perché non ci sono più cambi. In porta va l’attaccante De Préville, che al 76’ si fa passare sotto le gambe il tiro di Martin. Bielsa cambia di nuovo: De Préville torna di nuovo in attacco e passa i guanti a Ibrahim Amadou, che però di gol finisce per incassarne due, da Lienard e Grimm. Che partita folle, proprio come El Loco Bielsa!

 

About Alessandro Liburdi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*