ULTIME NEWS
Home > Ciclismo > Tour du Limousin 2017, a segno Vuillermoz. Secondo Gavazzi
Tour du Limousin 2017, a segno Vuillermoz. Secondo Gavazzi

Tour du Limousin 2017, a segno Vuillermoz. Secondo Gavazzi

Alexis Vuillermoz si aggiudica la seconda tappa del Tour du Lumousin 2017: il talento della Ag2R la Mondiale si impone sull’arrivo in leggera salita di Les Monts de Guéret precedendo l’italiano Francesco Gavazzi (Androni – Sidermec).

Parte da Fursac la seconda frazione della kermesse francese: tre gpm da affrontare, ma tutti lontani dal traguardo, comunque impegnativo perché in leggera salita. Sono Angel Madrazo (Delko Marseille-Provence KTM), Bryan Coquard (Direct Energie), Oscar Riesebeek (Roompot-Nederlandse Loterij), Fabien Canal (Armée de Terre), Fabien Doubey (Wanty-Groupe Gobert) e Aitor Gonzales (Euskadi Basque Country-Murias) i fuggitivi di giornata.

Dopo aver guadagnato fino a quattro minuti di margine, vengono ripresi dal plotone principale a circa cinquanta chilometri alla conclusione. Sull’ultimo Gran Premio della Montagna di giornata, a quaranta chilometri all’arrivo, c’è l’attacco di un nuovo drappello formato da François Bidard e Cyril Gautier (AG2R La Mondiale), Romain Seigle (FDJ), Jon Irisarri Rincon (Caja Rural-Seguros RGA), Nicolas Edet (Cofidis), Romain Sicard (Direct Energie) e Thomas Degand (Wanty-Groupe Gobert).

Il loro vantaggio non supera mai il minuto, eppure rimangono in testa fino ai meno dieci chilometri, quando c’è un nuovo ricongiungimento generale. Bruno Armirail della FDJ prova ad evitare la volata con un attacco da finisseur ai meno duemila metri, ma la sua azione non va a buon fine. In extremis c’è il tentativo da parte di Guillame Martin (Wanty-Groupe Gobert) e di Elie Gesbert (Fortuneo-Oscaro), il vincitore della frazione inaugurale.

Sembra possano farcela, i due, ma l’arrivo in leggera salita è troppo duro per loro, così da dietro rinviene Alexis Vuillermoz, che mette la sua zampata per il successo con una manciata di metri di vantaggio sui primi inseguitori, regolati dall’italiano Francesco Gavazzi, che ancora una volta è lì presente tra i migliori. Terzo posto per lo spagnolo Eduard Prades, mentre al sesto c’è un altro italiano, Lorenzo Rota della Bardiani-Csf. A ridosso dei dieci gli altri azzurri Giulio Ciccone (Bardiani-Csf), Mauro Finetto (Delko Marseille) e Matteo Busato (Wilier-Selle Italia).

Elie Gesbert resta al comando della classifica generale davanti ai primi due classificati di oggi. Domani la terza tappa, Saint-Pantaléon de Larche › Chaumeil (184.7 km).

Ordine d’arrivo 2^ tappa:
01 Alexis Vuillermoz 1988 Ag2r La Mondiale 00
02 Francesco Gavazzi 1984 Androni – Sidermec + 00
03 Eduard Prades 1987 Caja Rural – Seguros RGA + 00
04 Guillaume Martin 1993 Wanty – Groupe Gobert + 00
05 Lilian Calmejane 1992 Direct Energie + 00
06 Lorenzo Rota 1995 Bardiani – CSF + 00
07 Julien Simon 1985 Cofidis, Solutions Credits + 00
08 Romain Le Roux 1992 Armee de Terre + 00
09 Hubert Dupont 1980 Ag2r La Mondiale + 00
10 Jonathan Lastra 1993 Caja Rural – Seguros RGA + 00

Classifica generale:
1- Elie GESBERT (Fortuneo-Oscaro)
2- Alexis VUILLERMOZ (AG2R La Mondiale)
3- Francesco GAVAZZI (Androni-Sidermec-Bottecchia)
4- Julien SIMON (Cofidis)
5- Lorenzo ROTA (Bardiani-CSF)
6- Lilian CALMEJANE (Direct Energie)


Loading...

About Andrea Fragasso

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*