ULTIME NEWS
Home > Coppe Europee > Champions League > Playoff Champions: manita Celtic; ok Siviglia; Hapoel Beer Sheva e Olympiakos bene a metà
Playoff Champions: manita Celtic; ok Siviglia; Hapoel Beer Sheva e Olympiakos bene a metà
Sinclair Celtic-Astana playoff Champions. theguardian.com

Playoff Champions: manita Celtic; ok Siviglia; Hapoel Beer Sheva e Olympiakos bene a metà

Playoff Champions: oltre a Napoli-Nizza si sono giocate altre 4 partite nella seconda serata. Splendido Celtic; 2-1 in tutte le altre partite così divisi.

CELTIC-ASTANA 5-0. I kazaki dell’Astana finiscono travolti a Celtic Park. I Bhoys di Brendan Rodgers passeggiano letteralmente sugli ospiti. Vanno a segno Rogic in assolo al 32’ e Sinclair al 42’ nel primo tempo; nella ripresa il gap si allarga col secondo gol di Sinclair, con Forrest liberato dal tocco di Griffiths e dallo stesso Griffiths che mette in cassaforte poverissimo e qualificazione.

HAPOEL BEER SHEVA-MARIBOR 2-1. Gli israeliani che l’anno scorso sorpresero l’Inter vincendo in maniera clamorosa andata e ritorno nel girone di Europa League rischiano grosso quando Tavares al 10’ insacca il vantaggio sloveno. L’Hapoel però si rimette in sesto col pareggio, bellissimo, di Nwakaeme e ribalta definitivamente la situazione col rigore prima dell’intervallo di Tzedek. Tutto aperto il discorso qualificazione.

ISTANBUL BASAKSEHIR 1-2. Emozioni a non finire a Istanbul. I Sevillistas tirano un sospiro di sollievo sull’occasione dell’ex juventino Eljero Elia, poi però mettono le cose in chiaro andando in vantaggio con Escudero al 16’. Lo stesso Elia e Adebayor falliscono il pari per la squadra di Emre Belozoglu, pari che però lo stesso olandese riesce a trovare facendo passare il pallone sotto le gambe di Sergio Ricco. All’84’ tuttavia Ben Yedder trova un tacco bellissimo per il 2-1 andaluso. Nel finale grandissima chance per l’attaccante italiano dei turchi Stefano Napoleoni che però non ha fortuna.

OLYMPIACOS-RIJEKA 2-1. Il risultato del Pireo scontenta un po’ tutti: i croati tornano a casa dopo aver sfiorato il colpaccio, i greci si mangiano le mani per le tante chance sprecate e mettono a referto una vittoria striminzita che non lascia tranquilli per il ritorno.

Il biancorosso Ben Nabouhane fallisce tre occasioni clamoroso, poi arriva la beffa croata firmata dal bolide di Heber al 42’. Nella ripresa ci pensa Odjidja a pareggiare, poi inizia l’assalto greco rinforzato dall’espulsione del croato Zuta: Carcela-Gonzalez coglie la traversa prima che al 93’ Romao trovi il gol-vittoria. Discorso rimandato al ritorno nell’ex italiana Fiume.


Loading...

About Alessandro Liburdi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*