ULTIME NEWS
Home > Coppe Europee > Playoff Europa League, Milan 6 esagerato: Shkëndija livellato, gironi già in saccoccia
Playoff Europa League, Milan 6 esagerato: Shkëndija livellato, gironi già in saccoccia
Milano 20.09.2016 - Serie A 2016-17 - 5a giornata - Milan-Lazio - Nella foto: Riccardo Montolivo - Milan

Playoff Europa League, Milan 6 esagerato: Shkëndija livellato, gironi già in saccoccia

Nell’andata dei playoff di Europa League il Milan mette il piede sull’acceleratore ed esagera: da San Siro lo Shkendija esce con 6 lividi sulla faccia. Doppiette di Andrè Silva e Montolivo.

La Milano rossonera praticamente torna nell’Europa che conta e dopo tre partite dei preliminari può dire di aver praticamente conquistato la matematica certezza dei gironi di Europa League. Ci voleva ben altro che lo Skhendija per mettere in discussione le premesse della vigilia; il 6-0 di stasera rende la trasferta in Macedonia del prossimo giovedì qualcosa di congruente a una semplice gita di piacere.

Montella azzecca tutto nel suo turnover – con Borini, Zapata e Antonelli dentro al posto di Bonaventura, Musacchio e Rodriguez – e si gode la prima da capitano di Bonucci (accorato il suo discorso alla squadra post-riscaldamento) e i primi guizzi vincenti di Calhanoglu e André Silva, col portoghese soprattutto che alla prima a San Siro da titolare delizia la folla con una doppietta nel primo tempo.

Sì, perché il Milan parte fortissimo con i macedoni troppo molli per reagire. Al 15’ Silva arpiona un pallone vagante in area e centra l’angolino basso della porta, Zahov non può arrivarci e i Casciavit sono già in vantaggio. Al 25’ arriva pure il raddoppio: a siglarlo l’insospettabile Montolivo, che schizza come un fulmine sulla punizione di Suso respinta e raccoglie il facile tap-in. Il raddoppio diventa tris con una magata di André Silva: Calhanoglu lo serve in area, l’ex Porto resiste a un doppio contrasto e da terra tiene il pallone incollato ai piedi, si rialza e trafigge di nuovo Zahov con un tocco sotto.

L’Aeroplanino vede i suo rollare già in forma campionato: fra i più positivi oltre ai protagonisti andati in gol o in assist, Conti sulla destra, Kessié in mediana e Suso in attacco. Segnali più che confortanti.

Lo Shkendija non può far altro che lo sparring partner pure nella ripresa: dopo una serie industriale di occasioni, il Milan cala il poker con Borini che raccoglie lo spunto di Conti sulla destra e finalizza il suo primo gol dal ritorno in Italia. Nemmeno 120” dopo arriva la manita: è addirittura Antonelli a raccogliere il tap-in a porta vuota dopo che Zahov aveva deviato un diagonale di Suso.

C’è ancora tempo però per vedere: il tacco di André Silva che per poco non fa hat-trick, il palo di Cutrone e il gol finale del 6-0 di Riccardo Montolivo, ancora lui!, che servito Abate segna di prepotenza e libera tutte le ragnatele nelle mani del pubblico milanista. Il 18 rossonero si riprende tutti gli applausi che in questi anni San Siro gli ha spesso fatto mancare.

Unica nota stonata di una serata confortante e promettente l’infortunio nel finale di Bonaventura: l’ex Atalanta subentrato a Calhanoglu si fa male all’inguine ed esce anzitempo. Si dovrà valutare in seguito. Per intanto il Milan è in Europa League: e questo è l’importante.


Loading...

About Alessandro Liburdi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*