ULTIME NEWS
Home > Altri Sport > Italbasket troppo discontinua: il Belgio vince con +20, passo indietro
Italbasket troppo discontinua: il Belgio vince con +20, passo indietro
Melli Italbasket-Belgio. Fipofficial fb

Italbasket troppo discontinua: il Belgio vince con +20, passo indietro

Italbasket troppo brutta per esser vera, nella 2ª giornata del torneo di Tolosa: gli azzurri steccano clamorosamente e si fanno accartocciare dal Belgio!

Italbasket, così non va: dopo la vittoria al fulmicotone contro il Montenegro di Tanjevic la nazionale di Ettore Messina fa non uno ma due passi indietro, facendosi spiaccicare dal Belgio per colpa di una gara scarica mentalmente e fisicamente. Andare a fiammate non ha pagato: a EuroBasket figure del genere non saranno sopportabili. Già stasera con la Francia Datome & co. hanno l’occasione per invertire drasticamente la rotta.

Tanti parziali e contro parziali a inizio gara, alla fine però è il Belgio a emergere e scappare col 4-11. A quel punto Italbasket s’inabissa, soffrendo maledettamente la fisicità del centro belga Kevin Tumba. Solo Della Valle sembra crederci e con 7 punti e un assist per Burns ricuce lo strappo sul 15-16 alla fine del primo quarto. L’inizio del successivo però è un disastro: difesa impassibile e attacco molle con tanti tiri che però difettano di precisione costringono Messina a chiedere timeout per spronare i suoi nell’orgoglio; Hackett e Belinelli e il solito Burns provano a dare la scossa ma all’intervallo lungo arriviamo sotto 28-38.

Il cittì deve sicuramente aver sturato le orecchie agli azzurri che tornano in Italia con un altro piglio, finalmente aggressivi in difesa e solerti in attacco con Datome e Cervi che ci riportano sotto a -1 (37-38). Una volta accesa però Italbasket ha il vizio maledetto di rispegnere la luce e stavolta in versione definitiva: le nuove distrazioni in difesa consentono al Belgio di scappare di nuovo con un parziale che a fine quarto è inesorabile, 9-25 per il 46-63 con cui si aprono gli ultimi 10’.

L’ultimo periodo vede solo qualche fiammata di Belinelli e Datome e l’energia di Burns, l’unico degli azzurri forse a metterci davvero grinta. Tutta Italbasket però cola a picco e finisce sotto la sufficienza: il Belgio vince 80-60 e rivitalizza di nuovo i fantasmi in casa azzurra. Così, con questa presunzione e questa tendenza al blackout, non va: e oggi per la nazionale di Messina c’è la prova del nove contro la Francia, bronzo europeo e mondiale in carica.

 


Loading...

About Alessandro Liburdi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*