ULTIME NEWS
Home > Altri Sport > Euro Volley maschile 2017: la Serbia stronca la Polonia; ok anche Slovenia e Russia
Euro Volley maschile 2017: la Serbia stronca la Polonia; ok anche Slovenia e Russia
Podrascanin Serbia Euro Volley M 2017. cev.lu

Euro Volley maschile 2017: la Serbia stronca la Polonia; ok anche Slovenia e Russia

Euro Volley maschile 2017: allo Stadio di Varsavia la Serbia fa lo scherzetto ai 65mila polacchi e sorprende 3-0 i campioni del Mondo. Ok anche Slovenia e Russia.

POOL A

POLONIA-SERBIA 0-3. In quella che doveva essere la festa della pallavolo a casa dei campioni del mondo di pallavolo maschile si è trasformata in una serata amara per il pubblico biancorosso: in uno Stadio del Calcio di Varsavia convertito a immenso palazzetto dello sport i Campioni del Mondo vengono battuti 0-3 dalla Serbia di Nikola Grbic (22-5; 22-25; 20-25) nel big match di giornata. Salvo clamorosi cataclismi contro Estonia e Finlandia i serbi sono praticamente certi dei quarti di finale; la nazionale di Fefé De Giorgi dovrà invece passare dai playoff.

In appena 89 minuti di gioco, i ragazzi di Nikola Grbic hanno fatto la differenza, gestendo alla grande i momenti cruciali dei tre set, giocati apparentemente sotto la spanna dell’equilibrio ma in realtà amministrati con talento e potenza dai serbi. Nella serata in cui il coach balcanico si prende il lusso di non schierare Aleksandar Atanasijevic, a trascinare la squadra è un siderale Nemanja Petric: il capitano serbo ed ex Modena mette 15 punti, 2 aces. 13 i punti per Drazen Luburic e Uros Kovacevic. Bene anche il centrale di Perugia Marko Podrascanin (8 punti e 3 muri).

Tra le fila della Polonia in doppia cifra solo l’opposto Dawid Konarski (10) e il martello Michal Kubiak (11), con percentuali però vicine al 30%; da rivedere l’apporto dell’atteso idolo di casa Bartosz Kurek (6 punti appena). Ora la nazionale di Fefé De Giorgi rischia.

FINLANDIA-ESTONIA 3-2. La Finlandia sconfigge l’Estonia per 3-2 (25-21; 25-22; 25-27; 22-25; 15-9) dopo due ore e mezza di battaglia assoluta che alla fine premia i nordici. Onore ai baltici però, bravissimi a crederci nel terzo set nonostante i due di svantaggio, il 21-19 sotto e il match point finnico a disposizione: da lì parte la rimonta che non si concretizza per il tracollo al tie-break.

CLASSIFICA: Serbia 1 vittoria (3 punti), Finlandia 1 vittoria (2 punti), Estonia 0 vittorie (1 punto), Polonia 0 vittorie (0 punti).

 

POOL C

RUSSIA-BULGARIA 3-0. È un dominio russo, quello che si abbatte sulla Bulgaria: la squadra di Shlyapnikov livella 3-0 (25-23; 25-20; 25-19) contro Sokoylov e compagnia. La Russia si è naturalmente affidata all’opposto Maxim Mikhaylov (12 punti) e all’apporto degli schiacciatori Dmitrii Volkov (12) e Yury Berezhko (11, 3 muri).

SLOVENIA-SPAGNA 3-0. Dopo un primo set molto combattuto la Slovenia vicecampione d’Europa prende il largo e se ne va, asfaltando la Spagna per 3-0 (27-25; 25-15; 25-16). Dopo le iniziali faticose rimonte i biancoverdi giocano meglio sfruttando la buona verve di Toncek Stern (17 punti, 64% in attacco) e degli schiacciatori Tine Urnaut (16) e Alen Sket (15), oltre che del centrale Jan Kozamernik a muro 5 volte.

CLASSIFICA: Russia 1 vittoria (3 punti), Slovenia 1 vittoria (3 punti), Bulgaria 0 vittorie (0 punti), Spagna 0 vittorie (0 punti).


Loading...

About Alessandro Liburdi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*