ULTIME NEWS
Home > Calcio Italiano > Serie A, 2ª giornata, Benevento-Bologna il post: altro sVARione, e i felsinei si salvano ancora
Serie A, 2ª giornata, Benevento-Bologna il post: altro sVARione, e i felsinei si salvano ancora
Benevento-Bologna, Serie A. tvsette

Serie A, 2ª giornata, Benevento-Bologna il post: altro sVARione, e i felsinei si salvano ancora

Benevento-Bologna è stata la prima della storia per il Ciro Vigorito in Serie A; poteva essere anche la partita del primo punto dei giallorossi campani. E invece…

BOLOGNA GUASTAFESTE NEL CATINO BENEVENTANO. A Benevento per tutti i giorni precedenti alla sfida l’aria di festa si tagliava con ben più di un sorriso: la prima in Serie A del Ciro Vigorito-Santa Colomba non poteva passare inosservata ed era un evento da festeggiare a ogni costo, dopo 88 anni di calcio minore e una promozione miracolosa attraverso i playoff della scorsa Serie B.

Nel catino giallorosso ribollente di tifo ma anche dell’impressionante caldo di questi giorni invece è stato il Bologna a emergere con una rete tutta prepotenza fisica di Donsah al 60’: un gol che dimostra tutto il talento del centrocampista ghanese classe ’96 a disposizione di Donadoni.

MA CHE SAGRA DEGLI ERRORI! A farla da padrone per tutto il match sono stati però i frequenti errori da ambo le parti, che hanno tenuto la partita ancorata sui binari nulli dello 0-0 prima del lampo di Donsah. Donadoni ha dovuto far fronte già nel primo tempo agli infortuni di Maietta e Torosidis (poi rimpiazzati da Helander e Mbaye) e guardato il suo terminale offensivo Mattia Destro concludere clamorosamente fuori uno sciagurato e inguardabile svarione dell’ex Costa che aveva proiettato l’attaccante ex Roma e Milan verso la porta di Belec: un errore non degno della nomea di Destro.

Nella ripresa, dopo il vantaggio dei felsinei di Donadoni, il Benevento c’ha provato col frizzante Ciciretti e con D’Alessandro. La squadra di Baroni ha fatto fatica a trovare la via del gol, col Bologna chiuso al riccio e dopo i due timeout imposti dal grande caldo e dalla sostituzione curiosa dell’arbitro Calvarese, costretto per infortunio a cedere il posto al quarto uomo Chiffi.

IL BOLOGNA SAL-VAR-O ANCORA DALLA TECNOLOGIA. Le interruzioni hanno costretto a prolungare Benevento-Bologna con 8 minuti otto di extratime: giallorossi sanniti all’arrembaggio e gol che effettivamente era arrivato con la zampata in mischia di capitan Lucioni al 98’. Il Vigorito tutto è esploso per la gioia ma non immaginava di dover essere vittima di un altro “episodio da VAR”: la moviola in campo ha infatti portato all’annullamento del gol del pareggio beneventano, per fuorigioco dello stesso Lucioni. Bologna ancora graziato, come una settimana fa col Torino: se però il gol di Berenguer era regolarissimo, non si è potuto dire altrettanto di questo. La squadra di Donadoni dunque è tornata dalla Campania con tre punti d’oro; le Streghe del Sannio rinviano invece a dopo la sosta la ricerca dei primi punti della loro storia in Serie A.


Loading...

About Alessandro Liburdi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*