ULTIME NEWS
Home > Calcio Italiano > Serie B, 1ª giornata: il Perugia parla nordcoreano; che rimonte Avellino e Cittadella!
Serie B, 1ª giornata: il Perugia parla nordcoreano; che rimonte Avellino e Cittadella!
Han Hwang-Song Perugia, Serie B. legab.it

Serie B, 1ª giornata: il Perugia parla nordcoreano; che rimonte Avellino e Cittadella!

In attesa di Pescara-Foggia e Bari-Cesena, s’è giocato il grosso della 1ª di Serie B: Perugia spaziale con triplo Han! Vittorie convincenti anche per Palermo e Frosinone.

AVELLINO, RIBALTONE AL PARTENIO: BRESCIA CON UN PUGNO DI MOSCHE. Il ribaltone del Partenio firmato dagli irpini di Novellino (espulso per proteste troppo veementi negli spogliatoi all’intervallo) porta la firma dei pezzi da novanta di entrambe le squadre. L’Airone Caracciolo prima del 45’ sigla il rigore che fa volare le Rondinelle; nella ripresa però l’espulsione di N’Doj rimette in discussione tutto, dopo che Castaldo aveva sbagliato un rigore. Per fortuna dell’Avellino gli ultimi 20’ sono di grande cuore e orgoglio: pareggio di Ardemagni e sorpasso dello stesso bomber campano chiamato Gigi. I Lupi tornano a ululare.

CARPI, LA PRIMA DI CALABRO È DI MISURA. Il Carpi del dopo-Castori inizia bene fra le mura amiche: al Cabassi i carpigiani battono il Novara grazie al gol del debuttante in Serie B Giancarlo Malcore, gran gol dai 25 metri a freddare Montipò. Il portiere biancorosso Colombi blinda poi la vittoria. Ai gaudenziani di Corini la sconfitta brucia per quanto fatto vedere nella ripresa, ma il calcio è questo. Da segnalare il blackout che ha interrotto il gioco per otto minuti al 42’ della ripresa: un giallo da sfatare.

CITTADELLA-ASCOLI, BOTTE DA ORBI, MA FANNO FESTA I VENETI. 3-2 finale al Tombolato e veneti che cominciano coi primi squilli della stagione. L’Ascoli di Maresca segna praticamente all’inizio e alla fine con le marcature di Santini e Rosseti; nel mezzo il tris dei granata con Schenetti, Kouame e Siega già nel primo tempo. Tanto spettacolo da parte di due squadre attese da una stagione di conferme e miglioramenti.

PERUGIA FORZA 5, ENTELLA FLAGELLATA! Un uragano rosso portato dal Grifone s’abbatte sulla Chiavari del calcio e la saccheggia: i biancorossi umbri di Giunti (in tribuna per squalifica) balzano con prepotenza in testa alla classifica per differenza reti e tornano a casa con un 1-5 impressionante per forza e volontà. La manita del Comunale chiavarese fa il paio con l’exploit di Benevento in Coppa Italia e mette in luce tutto il talento di una sorpresa: Han Kwang-Song, nordcoreano classe ’98. È l’attaccante di proprietà del Cagliari a griffare una serata d’oro per il Perugia, suggellata pure dai gol di altri due volti nuovi, Cerri (su rigore) e Colombatto. In Umbria già se la ridono: Han farà come il “cugino” Ahn, sudcoreano dei tempi d’oro di Gaucci?

PALERMO A TRAZIONE MACEDONE, LO SPEZIA ABBASSA LA CRESTA. I rosaneri di Tedino regolano con un gol per tempo lo Spezia di Gallo e lo fanno con un gol per tempo dei due macedoni presenti in rosa: Trajkovski nel primo tempo su assist del collega e connazionale Nestorovski; raddoppio dello stesso Ilija nella ripresa su passaggio dello scatenato Coronado. La rincorsa alla Serie A dei palermitani rosanero parte da qui.

LONGO L’EX FA PIANGERE LA PRO: FROSINONE CORSARO. Nella sera del suo ritorno da avversario al Silvio Piola Moreno Longo fa piangere la sua ex Pro Vercelli: l’armata ciociara piega le Bianche Casacche con un gol per tempo, di Dionisi prima e Paganini poi. I gialloblù cominciano bene la stagione in cui puntano a rispiccare il salto verso la Serie A.

AL LIBERATI UN GRAN GOL DI KRUNIC SALVA L’EMPOLI. Sfiora il successo, la Ternana dell’esordiente Pochesci: Finotto dopo grande azione corale illude, il gran gol di Krunic rimette tutto in discussione, coi portieri Plizzari e Provedel che fanno i salvatori della patria nella ripresa.

VENEZIA, IL RITORNO È UNA NOTTE IN BIANCO. C’era tanta attesa al Penzo per il ritorno dei lagunari in Serie B dopo 12 anni; la Salernitana di Bollini è invece riuscita a strappare un prezioso pari, lasciando a bocca asciutta l’armata arancioneroverde guidata dal debuttante in cadetteria Pippo Inzaghi; sarà per la prossima volta.

 


Loading...

About Alessandro Liburdi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*