ULTIME NEWS
Home > Calcio Italiano > Serie A, 2ª giornata: Torino-Sassuolo 3-0, primi squilli granata
Serie A, 2ª giornata: Torino-Sassuolo 3-0, primi squilli granata
16.01.2017 - Torino - Serie A 2016/17 - 20a giornata - Torino-Milan nella foto: Andrea Belotti esulta dopo il gol - Torino

Serie A, 2ª giornata: Torino-Sassuolo 3-0, primi squilli granata

L’ultimo anticipo della 2ª di Serie A, Torino-Sassuolo, finisce in modo inequivocabile: tre gol per tre punti e i granata volano. A segno Belotti, Ljajic e Obi.

Al Toro basta accendersi alla fine dei due tempi per avere ragione di un Sassuolo troppo fragile in difesa e prendersi la prima vittoria in campionato. Nel gran caldo della domenica torinese brilla primo fra tutti il gol straordinario del Gallo Belotti: il capitano s’inventa un gol da cineteca, segnando in sforbiciata volante al 44’ il gol che scardina la partita. Nel finale ci pensano Ljajic e Obi ad allargare la forbice nel finale, coi granata al completo che a fine gara corrono ad abbracciare la curva Maratona.

In avvio di gara, complici i ritmi bassi, servono i guizzi degli uomini più tecnici per accendere la partita: al 24’ Ljajic spaventa Consigli su punizione, poi è Belotti a provarci senza trovare lo specchio. Poi il Sassuolo di Bucchi comincia ad alzare il baricentro, facendo incetta di calci d’angolo (8-3 al 45’). Nel momento migliore dei neroverdi arriva il canto del Gallo: gran giocata di N’Koulou, che con un sombrero ridicolizza un avversario e serve De Silvestri, cross morbido da sinistra e Belotti fa esplodere il Grande Torino con un gol che scaccia crisi e malumori di mercato e regala all’attaccante di Calcinate il primo gol in questa Serie A.

Il gol del nazionale azzurro cambia la partita nella ripresa, perché il Sassuolo è costretto a scuotersi dal torpore, fatto questo che lo costringe a prestare il fianco agli attacchi granata, che sfiorano il raddoppio con le conclusioni di Iago Falque e Rincon. Al 12’ Cannavaro la combina grossa: su cross da sinistra il capitano neroverde scivola e colpisce ingenuamente il pallone prima con la testa poi con il braccio, Mazzoleni decreta il rigore ma il VAR corregge la decisione e il fischietto dopo due minuti cambia decisione e si rimangia tutto.

Mihajlovic, cui sembra di rivivere la beffa di una settimana fa a Bologna col gol assegnato – senza VAR – va fuori dai gangheri non tanto per questo ma per la sostituzione sbagliata della mezz’ora: il cambio sarebbe dentro Acquah fuori Obi; i collaboratori però capiscono male e a finire in panchina è Rincon; il tecnico serbo non la prende affatto bene e diventa una tarantola.

Per fortuna però i suoi riescono a farlo sbollentare col micidiale uno-due firmato da Ljajic (facile appoggio in rete su assist del solito Iago Falque dopo un clamoroso passaggio all’indietro di Duncan) e da Obi che fa 3-0 su assist involontario di Belotti. C’è tempo per vedere un secondo rigore assegnato da Mazzoleni (mani in area di N’Koulou) e nuovamente tolto dal VAR. Il Toro invece, e stavolta senza moviola. Sassuolo rimandato.


Loading...

About Alessandro Liburdi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*