ULTIME NEWS
Home > Calcio Italiano > Serie B, 1ª giornata: Pescara-Foggia 5-1, è tornata Zemanlandia!
Serie B, 1ª giornata: Pescara-Foggia 5-1, è tornata Zemanlandia!
Pescara Serie B. legab.it

Serie B, 1ª giornata: Pescara-Foggia 5-1, è tornata Zemanlandia!

Il primo posticipo della 1ª di Serie B, Pescara-Foggia, è un tripudio per il Delfino dell’Adriatico: la squadra di Zeman dilaga 5-1 contro i Satanelli. Triplo Pettinari.

Già dalla sfida si preannunciava una sfida decisamente amarcord per Zdenek Zeman: il boemo sfidava il suo passato italiano più lontano, quel Foggia che avevo reso grande all’inizio degli anni Novanta. La gara si è aperta nel ricordo di Franco Mancini, ex portiere di quel Foggia e allenatore dei portieri del Pescara durante la prima esperienza di Zeman sulla panchina abruzzese. Poi a salire in cattedra è stata la squadra abruzzese, decisamente dilagante dalla cintola in su. Nella manita biancazzurra spicca la tripletta dell’attaccante scuola Roma Pettinari (terzo gol magistrale), oltre alle marcature di Benali e di Mancuso, subentrato e in gol dopo manco dieci secondi. Di Gerbo il gol della bandiera foggiana.

Il nuovo capitolo di Zemanlandia si accende subito: al 7’ bell’assist di Proietti e Pettinari da pochi passi di destro è già sul tabellino. All’Adriatico-Cornacchia va in scena lo spettacolo: il Foggia infatti non sta a guardare, e dopo aver rischiato la seconda capitolazione comincia ad alzare il baricentro con Mazzeo il cui tiro è sventato da Perrotta al 32’. Strepitoso il portiere abruzzese Pigliacelli che nega la gioia del gol a Fedato e soprattutto a Chiricò che col suo tiro a giro già stava esultando.

La ripresa si apre col nuovo duello Chiricò-Pigliacelli vinto dall’estremo difensore degli abruzzesi. Nel momento migliore degli uomini di Stroppa arriva la doccia fredda: grande incursione di Crescenzi sulla destra e centro per il numero 17 che di esterno sinistro fa 2-0. Poi Zeman azzecca pure i cambi: al 63’ segna il subentrato Benali; al 79’ fa altrettanto Mancuso entrato da neppure dieci secondi. Per il demoralizzato Foggia è notte fonda, visto che all’82’ il poker si trasforma in manita con un’autentica gemma di Pettinari, che sguscia fra Empereur e Rubin e segna da posizione defilatissima un gol da antologia!

Nel finale Gerbo da lontano segna il gol della bandiera: il Foggia raccoglie solo questo dopo aver giocato a viso aperto contro un Pescara tanto sornione quanto spietato. Zemanlandia è tornata: la Serie B è avvertita.


Loading...

About Alessandro Liburdi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*