ULTIME NEWS
Home > Altri Sport > Europei volley maschile, l’Italia suda ma la Rep. Ceca va al tappeto: 2° posto, ora quarti!
Europei volley maschile, l’Italia suda ma la Rep. Ceca va al tappeto: 2° posto, ora quarti!
Italia-Rep. Ceca Italvolley EuroVolleyM 2017. cev.lu

Europei volley maschile, l’Italia suda ma la Rep. Ceca va al tappeto: 2° posto, ora quarti!

Europei volley maschile, nella 3ª giornata l’Italia di Blengini vince 3-0 ma sudando tanto contro i cechi: 2° posto blindato, mercoledì quarti con la Turchia!

La nostra Nazionale si è imposta per 3-0 (27-25; 28-26; 26-24): già dando un’occhiata al punteggio si vede come gli azzurri abbiano dovuto sempre ricorrere ai vantaggi per piegare gli ostici ragazzi di Nekola, inferiori magari tecnicamente ma bravi a tenere viva la partita col carattere e l’orgoglio soprattutto di Finger e Dzavoronok. A Italvolley però serviva una vittoria per blindare il secondo posto: missione compiuta e secondo posto nella Pool B; la nazionale di Blengini riesce così a evitare il fatidico scontro con la Francia campione d’Europa, che nell’ultima partita del gruppo D ha fatto fuori la Turchia, che sarà dunque mercoledì a Katowice la prossima avversaria dell’Italia.

Partita tiratissima nel punteggio ma con alcuni azzurri più protagonisti nella complessiva buona prova del collettivo: ottimo Simone Giannelli coi tre aces a servizio nel secondo set col punteggio a favore della Slovacchia 8-12 buonissimi per scavare il break che ci ha portato sul 16-12; lo schiacciatore Oleg Antonov implacabile soprattutto nel momento critico del terzo set; Pippo Lanza s’è comportato da solito capitano in campo chiudendo da top scorer con 19 punti a referto. Ancora troppo altalenante l’opposto Luca Vettori con 10 vettori. Buono il contributo dei due centraloni Piano (12) e Mazzone (7).

La Repubblica Ceca ha provato a condurre le danze nel primo parziale con l’Italia capace di impattare sul 9, 13 e 16 pari. Poi anche per un’incomprensione fra Lanza e Colaci gli avversari sono andati fino al 17-19. Poi Pippo c’ha messo il suo per ribaltare il risultato con doppia pipe per il 21-20. Si è stati costretti ad andare ai vantaggi, col set point regalato dal murone di Vettori e dall’ace di Giannelli.

Secondo set ancora punto a punto fino al primo break ceco del 6-9. Italvolley è arrivata sotto fino all’8-12, lì poi s’è acceso tutto il talento di Giannelli: due aces di fila e un servizio di fine fattura che s’è prolungato fino al nostro 16-12. Break pauroso di 8 punti e set riaperto. Quando sembrava fatta però la Repubblica Ceca con l’ottimo Finger è tornata sotto. Peccato per le tre palle set sciupate da Lanza a servizio e da Antonov e Vettori murati. Si è riandati ai vantaggi, con il lungo linea di Lanza che ha chiuso il discorso.

Tanto equilibrio pure nel terzo parziale, con uno scambio d’antologia, quello che vale il 10-8 dopo colpi e contro colpi proibiti da una parte e dall’altra che alla fine premiano gli azzurri! La Repubblica Ceca però non ha  mollato, rimanendo sempre punto a punto. L’ace di Giannelli e la pipe di Lanza ci portavano sul 18-18, prima del primo tempo di Mazzone e dello storico primo punto su ace dell’esordiente Spirito per il 21-18. Finger non ci stava e ha provato a rimettere le cose in discussione; ci sono voluti due match point conquistati da Lanza per ottenere la vittoria, stampata giù dal muro di Piano per il 3-0. Domani riposo, ma è già testa alla Turchia: Italvolley c’è!


Loading...

About Alessandro Liburdi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*