ULTIME NEWS
Home > Ciclismo > Tour of Britain 2017: Boasson Hagen declassato, vittoria di Viviani
Tour of Britain 2017: Boasson Hagen declassato, vittoria di Viviani

Tour of Britain 2017: Boasson Hagen declassato, vittoria di Viviani

Bisogna attendere oltre mezz’ora affinché si conosca il vincitore della seconda tappa del Tour of Britain 2017: a tagliare per primo il traguardo di Blyth è Edvald Boasson Hagen (Dimension Data), ma il norvegese viene in seguito declassato per volata irregolare e così la vittoria viene assegnata ad Elia Viviani (Team Sky), all’ennesimo centro in questa parte di stagione.

È la più lunga delle otto frazioni in programma, ma anche una delle più semplici, quella che prende il via da Kielder water and forest park. Sono in tanti a tentare un’azione da lontano, ma nessuno di loro riesce a cogliere nel segno.

La fuga principale è quella composta da Rory Townsend (Bike Channel Canyon), Graham Briggs (JLT Condor), Matthew Holmes (Madison Genesis), Lukasz Owsian (CCC Sprandi Polkowice), Kamil Gradek (One Pro Cycling), Jacob Scott (An Post Chain Reaction) e Silvan Dillier (BMC), i quali guadagnano fino a cinque minuti, prima che Orica – Scott, Team Sky e Dimension Data decidano di aumentare l’andatura e ridurre il gap.

Tutti si arrendono a poco meno di venti chilometri alla conclusione, eccetto Holmes, che resiste fino ai meno dieci. Poco dopo è Philippe Gilbert (Quick Step Floors) a smuovere le acque, ma neppure il suo tentativo va a buon fine.

Così si arriva in volata, dove Boasson Hagen riesce sì a battere tutti, ma chiudendo Viviani lungo le transenne. Il veronese si lamenta vistosamente contro il suo avversario e la giuria dà ragione al veneto: sprint irregolare del ragazzo scandinavo e vittoria all’italiano, la numero nove in stagione, la settima nel giro di un mese.

Terzo posto per Dylan Groenewegen (LottoNL-Jumbo), quarto per Fernando Gaviria (Quick Step Floors), quinto per il vincitore della prima tappa Caleb Ewan (Orica-Scott), costretto a cedere la maglia di leader, per il gioco degli abbuoni, proprio a Viviani. Nei dieci anche un altro azzurro, Daniele Bennati (Movistar).

Ordine d’arrivo 2^ tappa:
1 Elia Viviani (Ita) Team Sky 5:16:32
2 Dylan Groenewegen (Ned) Team LottoNL – Jumbo 0:00:00
3 Fernando Gaviria Rendon (Col) Quick Step Floors 0:00:00
4 Caleb Ewan (Aus) Orica – Scott 0:00:00
5 Alexander Kristoff (Nor) Team Katusha – Alpecin 0:00:00
6 Zdenek Štybar (Cze) Quick Step Floors 0:00:00
7 Floris Gerts (Ned) BMC Racing Team 0:00:00
8 Roger Kluge (GER) Orica – Scott 0:00:00
9 Marcel Sieberg (GER) Lotto – Soudal 0:00:00
10 Daniele Bennati (Ita) Movistar Team 0:00:00

Classifica generale:

1 Elia Viviani (Ita) Team Sky 9:50:35
2 Caleb Ewan (Aus) Orica – Scott 0:00:04
3 Edvald Boasson Hagen (Nor) Team Dimension Data 0:00:07
4 Karol Domagalski (Pol) ONE Pro Cycling 0:00:08
5 Silvan Dillier (SUI) BMC Racing Team 0:00:09
6 Kamil Gradek (Pol) ONE Pro Cycling 0:00:09
7 Fernando Gaviria Rendon (Col) Quick Step Floors 0:00:10
8 Lars Boom (Ned) Team LottoNL – Jumbo 0:00:12
9 Alexander Kristoff (Nor) Team Katusha – Alpecin 0:00:14
10 Zdenek Štybar (Cze) Quick Step Floors 0:00:14


Loading...

About Andrea Fragasso

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*