ULTIME NEWS
Home > Nazionali > Qualificazioni Russia 2018, Sudamerica: l’Argentina si butta da sé. Cile, che fai?
Qualificazioni Russia 2018, Sudamerica: l’Argentina si butta da sé. Cile, che fai?
Messi Argentina-Venezuela, Qual. Russia 2018. mundodeportivo.com

Qualificazioni Russia 2018, Sudamerica: l’Argentina si butta da sé. Cile, che fai?

Qualificazioni Russia 2018: ad aggiungersi al Brasile sicuro del posto presto potrebbero arrivare Uruguay e Colombia. Va peggio all’Argentina e al Cile. I risultati.

ARGENTINA-VENEZUELA 1-1. Neppure al Monumental di Buenos Aires e neppure contro il Venezuela ultimo del raggruppamento l’Argentina riesce a vincere e convincere. L’agonia della Selección prosegue anche con Sampaoli in panchina e i malumori all’ombra dell’AFA proseguono.

La nazionale argentina gioca, è vero, al tiro al bersaglio contro la Vinotinto: il portiere Farinez è il migliore in campo per gli interventi prodigiosi su un Icardi tanto volitivo quanto impreciso. A bocca asciutta anche Di Maria (sostituito alla mezz’ora), Dybala e Messi. Nella ripresa, con un contropiede sorprendente concluso da Murillo, il Venezuela fa sprofondare il Monumental nel silenzio. Il pareggio è immediato con l’autogol di Feltscher propiziato da Icardi, ma poi l’Argentina va in blackout: neppure le sostituzioni di Dybala e Icardi comandate da Sampaoli sortiscono effetti. Finisce coi fischi di Buenos Aires e la faccia affranta di capitan

CILE-BOLIVIA 0-1. Altro giro di giostra e altra dolorosa sconfitta per l’irriconoscibile Cile di Juan Antonio Pizzi: la Roja incappa in un’altra serata da dimenticare, contro una Bolivia che dal canto suo vince solo per l’onore visto che da un pezzo è fuori dai giochi.

La Verde sovrasta Vidal e compagnia sul piano del gioco, costringendo all’abulia tutti i pezzi grossi dell’undici cileno: inconsistente l’ex juventino, molto male anche Alexis Sanchez ed Edu Vargas. Nella ripresa la Bolivia trova pure il rigore del successo, trasformato da Arce. Neppure l’espulsione del verdero Chumacero e l’ingresso nel Cile del Mago Valdivia riescono a far deviare il corso della partita. Vince la Bolivia: i cileni non la prendono bene e nel finale scoppia la rissa.

COLOMBIA-BRASILE 1-1. Al gol di Neymar risponde Falcao: la sfida fra grandi del Sudamerica finisce coi graffi dei due uomini più attesi. La Selecao di Tite si ferma dopo una striscia eccezionale di nove vittorie consecutive; il pari serve soprattutto ai Cafeteros di Pekerman, che tengono a distanza l’Argentina e guadagnano qual cosina sul Cile.

ECUADOR-PERÙ 1-2. La Blanquirroja sogna ancora: nello scontro diretto di Quito il Perù fa fuori l’Ecuador e continua a sperare nella qualificazione a Russia 2018. Uno-due micidiale firmato da Flores e Hurtado fra il 73’ e il 76’ e primo successo esterno su otto gare del raggruppamento. La Tri prova nel finale ad aggrapparsi al rigore trasformato da Enner Valencia all’80’ (espulso Ramos al 79’), ma Guerrero e compagni tengono botta.

URUGUAY-PARAGUAY 2-1. Oscar Tabarez conquista un successo forse decisivo: la sua Celeste piega 2-1 un Paraguay indomabile specie nella ripresa e conquista il momentaneo secondo posto dietro l’ormai irraggiungibile Brasile. Decide il risultato l’uno-due micidiale firmato dal giovane Valverde (gioiello del Real Madrid in prestito a La Coruña) e il fortunato colpo di carambola di Suarez fra 76’ e 80’. All’Albirroja non basta il gol di Romero all’88’. L’Uruguay ipoteca Russia 2018.

CLASSIFICA: Brasile 37, Uruguay 27, Colombia 26, Perù 24, Argentina 24, Cile 23, Paraguay 21, Ecuador 20, Bolivia 13, Venezuela 8.


Loading...

About Alessandro Liburdi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*